it_IT Politica Blogosfere.it - Ultime notizie della sezione Politica Sat, 21 Jul 2018 23:23:47 +0000 Sat, 21 Jul 2018 23:23:47 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogosfere.it/politica 2004-2014 Blogo.it [Video] - Berlusconi alle 'olgettine': "A me fa schifo una che va con un n*gro" Sat, 21 Jul 2018 19:57:27 +0000 http://www.polisblog.it/post/398093/video-berlusconi-alle-olgettine-a-me-fa-schifo-una-che-va-con-un-ngro http://www.polisblog.it/post/398093/video-berlusconi-alle-olgettine-a-me-fa-schifo-una-che-va-con-un-ngro redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Il sito GiustiziaMi.it, curato da Frank Cimini e Manuela D’Alessandro, ha pubblicato un nuovo spezzone del video girato di nascosto ad Arcore nel 2011 in un salotto di Villa San Martino, quando era da poco scoppiato lo scandalo delle olgettine. Nel video pubblicato giorni fa si vedeva Berlusconi parlare con Marysthelle Polanco ed altre, alle quali spiegava di non poter intervenire in loro aiuto facendole firmare contratti con Mediaset.

Nel nuovo spezzone pubblicato - anch'esso agli atti del Ruby ter - si vede e si sente Berlusconi pronunciare una frase razzista commentando la storia tra Raffaella Fico e Mario Balotelli: "A me fa schifo una che va con un n*gro". Una frase pronunciata davanti a Marysthelle Polanco, che prontamente gli fece notare: "Ma io sono n*gra, Papi". Berlusconi, a quel punto, rimediò a modo suo: "tu sei abbronzata, lui invece è proprio n*gro n*gro".

I responsabili del sito GiustiziaMi.it hanno spiegato di aver pubblicato questo spezzone perché ritengono "sia doveroso darne conto, considerato il ruolo pubblico che Berlusconi ancora ha, in un momento in cui il tema del razzismo è di lampante attualità".

PROSEGUI LA LETTURA

[Video] - Berlusconi alle 'olgettine': "A me fa schifo una che va con un n*gro" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 21:57 di Saturday 21 July 2018

]]>
0
Igor 'il Russo' agli psicologi: "Dio mi ha ordinato di uccidere" Sat, 21 Jul 2018 19:25:35 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/598089/igor-il-russo-agli-psicologi-dio-mi-ha-ordinato-di-uccidere http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/598089/igor-il-russo-agli-psicologi-dio-mi-ha-ordinato-di-uccidere Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

igor-il-russo.jpeg

Igor 'il Russo' è detenuto presso il carcere di Zuera in Spagna, dove venne arrestato lo scorso 15 dicembre. Per otto mesi la polizia italiana l'ha cercato senza sosta per arrestarlo dopo gli omicidi del barista Davide Fabbri e della guardia ecologica Valerio Verri. Gli inquirenti italiani avevano il suo identikit ed erano convinti che si trattasse di Igor Vaclavic, cittadino russo già detenuto in Italia in passato.

Poi si scoprì che quella di Igor Vaclavic era una falsa identità. In carcere amava farsi chiamare Ezechiele, un soprannome che si era scelto, e raccontava di aver fatto parte dell'Armata Rossa e di aver combattuto in Cecenia. Dietro le sbarre si comportò da detenuto modello, al punto che anche il cappellano spese parole d'elogio in suo onore per assicurare la sua completa redenzione.

In realtà non si chiamava Igor Vaclavic e non aveva neanche deciso di cambiare vita. Il suo vero nome era ed è Norbert Feher; di nazionalità serba - ricercato anche nel suo Paese - con una lunghissima carriera criminale alle spalle. Un vero trasformista del crimine dal grilletto facile. Prima del suo arresto in Spagna ha ucciso due poliziotti della Guardia Civil ed un imprenditore agricolo. Adesso che si trova nel carcere di massima sicurezza di Zuera viene seguito anche da degli psicologi, incaricati di tracciare un suo profilo psicologico. Secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo La Comarca, quando gli è stato chiesto di spiegare i motivi dei suoi gesti Igor il Russo avrebbe affermato convinto: "Perché me lo ha ordinato Dio".

Come ha fatto in Italia, anche in Spagna trascorre il suo tempo in carcere leggendo libri di storia e di religione; si dimostra collaborativo ed è cortese con tutti. È iniziato il suo nuovo numero da trasformista del crimine?

PROSEGUI LA LETTURA

Igor 'il Russo' agli psicologi: "Dio mi ha ordinato di uccidere" é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 21:25 di Saturday 21 July 2018

]]>
0
"Marchionne è malato. Non potrà più lavorare" Sat, 21 Jul 2018 18:14:13 +0000 http://www.polisblog.it/post/398083/marchionne-e-malato-non-potra-piu-lavorare http://www.polisblog.it/post/398083/marchionne-e-malato-non-potra-piu-lavorare redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Dopo ore di bisbigli ed ipotesi è arrivata la conferma ufficiale: Sergio Marchionne è molto malato, al punto da non poter riprendere l'attività lavorativa. John Elkann ha riferito di sentirsi "profondamente addolorato per le sue condizioni di salute", spiegando che sono "intervenute complicazioni inattese durante la convalescenza post-operatoria". Per questo motivo il CDA di FCA è stato convocato con urgenza ed è stato deciso di affidare ad altri gli incarichi di Marchionne.

Per la poltrona di amministratore delegato di FCA è stato scelto il britannico Mike Manley, già presidente e AD per il marchio Jeep. Per quanto riguarda Ferrari, invece, John Elkann è diventato il nuovo presidente, mentre per l'incarico di AD è stato scelto Louis Camilleri, un manager con esperienze in società del calibro di Kraft e Philip Morris.

L'ultima apparizione pubblica di Marchionne risale allo scorso 26 giugno, quando si svolse la cerimonia di consegna della nuova Jeep Wrangler all'Arma dei Carabinieri. Nel corso della cerimonia Marchionne sottolineò la sua vicinanza all'Arma: "Mio padre era un maresciallo dei Carabinieri. Per me è un onore e un privilegio poter consegnare a nome della Fca le chiavi di questa Jeep Wrangler al Comandante Nistri".

Nelle scorse settimane Marchionne si è sottoposto ad un intervento chirurgico alla spalla destra presso l'Ospedale Universitario di Zurigo, in Svizzera. Il 5 luglio scorso un portavoce di FCA riferiva che l'Ad avrebbe avuto bisogno di "un breve periodo di convalescenza". Dopo giorni di ipotesi e illazioni, oggi è arrivata una conferma circa il fatto che l'ormai ex Ad di FCA stia affrontando un serio problema di salute.

Queste le parole di John Elkann:

Sono profondamente addolorato per le condizioni di Sergio. Si tratta di una situazione impensabile fino a poche ore fa, che lascia a tutti quanti un senso di ingiustizia. Il mio primo pensiero va a Sergio e alla sua famiglia. Quello che mi ha colpito di Sergio fin dall’inizio, quando ci incontrammo per parlare della possibilità che venisse a lavorare per il Gruppo, più ancora delle sue capacità manageriali e di una intelligenza fuori dal comune, furono le sue qualità umane, la sua generosità e il suo modo di capire le persone.
Negli ultimi 14 anni, abbiamo vissuto insieme successi e difficoltà, crisi interne ed esterne, ma anche momenti unici e irripetibili, sia dal punto di vista personale che professionale. Per tanti Sergio è stato un leader illuminato, un punto di riferimento ineguagliabile. Per me è stato una persona con cui confrontarsi e di cui fidarsi, un mentore e soprattutto un amico. Ci ha insegnato a pensare diversamente e ad avere il coraggio di cambiare, spesso anche in modo non convenzionale, agendo sempre con senso di responsabilità per le aziende e per le persone che ci lavorano.
Ci ha insegnato che l’unica domanda che vale davvero la pena farsi, alla fine di ogni giornata, è se siamo stati in grado di cambiare qualcosa in meglio, se siamo stati capaci di fare una differenza. E Sergio ha sempre fatto la differenza, dovunque si sia trovato a lavorare e nella vita di così tante persone. Oggi, quella differenza continua a farla la cultura che ha introdotto in tutte le aziende che ha gestito e ne è diventata parte integrante.
Le transizioni che abbiamo appena annunciato, anche se dal punto di vista persona le non saranno prive di dolore, ci permettono di garantire alle nostre aziende la massima continuità possibile e preservarne la cultura. Per me è stato un privilegio poter avere Sergio al mio fianco per tutti questi anni. Chiedo a tutti di comprendere l’attuale situazione, rispettando la privacy di Sergio e delle persone che gli sono più vicine.

PROSEGUI LA LETTURA

"Marchionne è malato. Non potrà più lavorare" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 20:14 di Saturday 21 July 2018

]]>
0
Fca: il successore di Sergio Marchionne è Mike Manley Sat, 21 Jul 2018 16:54:42 +0000 http://www.polisblog.it/post/398043/fca-successore-marchionne http://www.polisblog.it/post/398043/fca-successore-marchionne redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Aggiornamento ore 18:45 - È ufficialmente finita l'èra di Sergio Marchionne. Il Cda di FCA ha scelto di affidare l'incarico di amministratore delegato a Mike Manley, 54enne nato ad Edenbridge nel Regno Unito il 6 marzo 1964; è un ingegnere laureato alla Southbank University di Londra che ha poi conseguito un master in business administration all'Ashridge Management College.

Prima di ottenere questo prestigioso incarico, Manley faceva già parte della famiglia FCA. Nel 2009 venne infatti nominato presidente e amministratore delegato del marchio Jeep che ha contribuito a rilanciare in modo significativo, passando dai 300mila veicoli venduti nel momento della sua nomina arrivando a toccare quota 1,4 milioni all'anno.

Nel 2011 è anche entrato a far parte del Group executive council, un organismo responsabile della supervisione sull'andamento operativo del business. Dal 2015 è stato inoltre scelto per seguire il marchio Ram Trucks, specializzato nella produzione di pick-up e veicoli commerciali, dove ha ottenuto importanti risultati.

Per quanto riguarda invece la Ferrari, John Elkann è il nuovo Presidente, mentre Louis Carey Camilleri è il nuovo amministratore delegato.

Aggiornamento ore 16:30 - Sembrano confermate le indiscrezioni secondo cui John Elkann sarà Presidente della Ferrari e Louis Carey Camilleri sarà il nuovo amministratore delegato di Maranello, ma il Cda è ancora in corso.

Aggiornamento ore 14:05 - Sta cominciando in questi minuti il Consiglio di Amministrazione di FCA per decidere che succederà a Sergio Marchionne nel ruolo di amministratore delegato. È probabile che si vada avanti fino a tardo pomeriggio o addirittura fino a stasera.

Chi sarà il successore di Marchionne?

È finito il tempo di Sergio Marchionne come amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles. Oggi a Torino si riuniscono i consigli di amministrazione di Fca, Ferrari e CNH Industrial e l'obiettivo principale è nominare il successore di Marchionne, ancora ricoverato in ospedale dopo esser stato sottoposto ad un intervento chirurgico poche settimane fa.

Le indiscrezioni puntano tutto sull'ex presidente di Philip Morris Luis Camilleri come nuovo amministratore delegato di Ferrari, mentre a ricoprire la carica di Presidente potrebbe essere John Elkann, per due cariche che fino ad oggi sono affidate entrambe a Marchionne.

Tra i nomi in ballo per la guida della Fca, invece, ci sarebbero Alfredo Altavilla, responsabile Emea del gruppo, Richard Palmer, direttore finanziario, Mike Manley, responsabile del marchio Jeep e Pietro Gorlier, ad di Magneti Marelli.

Marchionne dovrebbe venir sostituito oggi anche come Presidente di CNH Industrial, ma questo punto non sono ancora emerse indiscrezioni.

(in aggiornamento)

PROSEGUI LA LETTURA

Fca: il successore di Sergio Marchionne è Mike Manley é stato pubblicato su Polisblog.it alle 18:54 di Saturday 21 July 2018

]]>
0
Verona, morta in casa, se ne accorgono dopo 18 mesi. Trovata mummificata Sat, 21 Jul 2018 15:37:57 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/598086/verona-morta-in-casa-se-ne-accorgono-dopo-18-mesi http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/598086/verona-morta-in-casa-se-ne-accorgono-dopo-18-mesi Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Trovata morta dopo 18 mesi mummificata

Una donna di circa 60 anni è stata ritrovata morta nel proprio appartamento in via Tunisi a Verona, nel quartiere Borgo Roma, in avanzato stato di decomposizione, anzi, praticamente in stato di mummificazione. Era nel suo letto e nessuno la vedeva da oltre un anno, ma neanche i vicini si sono chiesti come mai, credevano che fosse ricoverata in una clinica. Invece era deceduta.

Il ritrovamento è avvenuto ieri sera, venerdì 20 luglio 2018, ma la morte potrebbe risalire addirittura a gennaio-febbraio 2017, perché nella cassetta della posta, strapiena di lettere, sono state rinvenute bollette risalenti addirittura a dicembre 2016.

Ieri per aprire la porta è servito l'intervento dei vigili del fuoco e sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Verona. Attualmente il corpo della donna si trova nell'obitorio del policlinico di Borgo Roma, dove sarà sottoposto ad autopsia per accertare le cause del decesso e la data certa della morte. Per ora l'ipotesi più accreditata è che si sia trattato di un malore.

PROSEGUI LA LETTURA

Verona, morta in casa, se ne accorgono dopo 18 mesi. Trovata mummificata é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 17:37 di Saturday 21 July 2018

]]>
0
Giorgia Meloni: "Il governo denunci subito la Open Arms" Sat, 21 Jul 2018 14:59:49 +0000 http://www.polisblog.it/post/398064/giorgia-meloni-il-governo-denunci-subito-la-open-arms http://www.polisblog.it/post/398064/giorgia-meloni-il-governo-denunci-subito-la-open-arms redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Giorgia Meloni

Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia, è intervenuta sul caso della denuncia da parte dell'Ong Proactiva Open Arms nei confronti del governo italiano e di quello libico per omicidio colposo e omissione di soccorso. Secondo l'ex ministro del governo Berlusconi, l'attuale esecutivo guidato da Giuseppe Conte e che ha come ministro dell'Interno il suo "amico" Matteo Salvini dovrebbe reagire denunciando a sua volta Open Arms. Ecco che cosa ha scritto Meloni su Facebook:

"Open Arms, una delle tante ONG che agevola gli scafisti nel mediterraneo, ha denunciato la Libia e l’Italia per omicidio colposo. Ora il Governo italiano dimostri che la musica è cambiata, denunci subito la Open Arms per tutti i gravissimi reati di cui è responsabile: dalla tratta di esseri umani a causata strage. Se anche lucrare sui disperati grazie ai finanziamenti di Soros non sarà considerato reato, il disgusto della gente perbene rimarrà comunque"

Poco dopo Meloni ha anche pubblicato un video in cui è ripresa la protesta inscenata oggi davanti al Viminale con le mani tinte di rosso, a simboleggiare il sangue delle vittime del Mediterraneo, e ha scritto:

"Dopo le magliette rosse per chiedere più accoglienza, ora le mani rosse per più diritti agli immigrati. Ultimi giorni di luglio dedicati a un mondo senza frontiere, e poi via tutti a Capalbio e Saint Tropez per le vacanze, alcuni pure con i soldi lucrati sull'accoglienza. Tutti gli italiani vorrebbero essere così buoni, purtroppo non possono permetterselo"

Intanto il Viminale ha ribadito di aver invitato la Open Arms ad attraccare in uno dei porti siciliani che erano aperti ad accoglierla, ma la nave si è rifiutata e si è diretta a Palma di Maiorca. Il fondatore della Ong Oscar Camps ha spiegato questa decisione dicendo di non ritenere più l'Italia un porto sicuro.

Foto © Facebook Giorgia Meloni

PROSEGUI LA LETTURA

Giorgia Meloni: "Il governo denunci subito la Open Arms" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 16:59 di Saturday 21 July 2018

]]>
0
Roma, insulto omofobo sullo scontrino del ristorante. Licenziato il cameriere Sat, 21 Jul 2018 13:55:27 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/598080/roma-insulto-omofobo-sullo-scontrino-del-ristorante http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/598080/roma-insulto-omofobo-sullo-scontrino-del-ristorante Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Scritta omofobo sullo scontrino di un ristorante

Aggiornamento ore 15:55 - Il caso dell'insulto omofobo sullo scontrino di una coppia gay cliente della Locanda Rigatoni di Roma è diventato uno degli argomenti del giorno e così, alla fine, i proprietari del locale hanno dovuto fare un gesto netto per redimersi in qualche modo dopo la pessima figura fatta: è stato licenziato il cameriere autore dell'insulto sullo scontrino.

Coppia gay insultata alla Locanda Rigatoni

Doveva essere una cena tranquilla, come tante altre, in un locale piuttosto apprezzato di Roma. E in effetti per una giovane coppia gay è stato così, almeno fino al momento in cui il cameriere ha consegnato loro lo scontrino. Lì, oltre all'elenco delle pietanze consumate, c'erano infatti le note messe dal cameriere al momento dell'ordine e tra quelle la scritta "NO PECORINO, SI FROCIO".

È accaduto giovedì sera alla Locanda Rigatoni di via Domenico Fontana. I due ragazzi, un 21enne romano e il suo compagno, alla vista dello scontrino hanno chiesto spiegazioni al cameriere che li aveva seguiti, come confermato dal responsabile di Gay Help Line Fabrizio Marrazzo:

I ragazzi hanno fanno notare al cameriere che tale scritta non era divertente, ma il cameriere, ridendo, ha riferito che sarebbe stato un errore del computer, continuandoli a prendere in giro. Il ragazzo ha poi fatto notare che quello "scherzo" è per loro offensivo, dicendo: “Guarda nessuno sta ridendo, sei una persona infantile, nessuno si è mai permesso di trattarmi in questo modo nella mia vita.

Anche la titolare della locande avrebbe sminuito l'accaduto, attribuendo quella scritta a un non ben precisato problema del computer. Le scuse da parte delle persone coinvolte non sono mai arrivate e il locale si è fatto carico della cena dei due ragazzi, ma il fatto è stato regolarmente denunciato alla Gay Help Line che, ogni anno, raccoglie oltre 20 mila segnalazioni di episodi di omofobia in tutta Italia.

Marrazzo ha prontamente chiesto alla sindaca di Roma Virginia Raggi di revocare subito la licenza al ristorante e di valutare possibili sanzioni, mentre i canali ufficiali della Locanda Rigatoni sono già stati inondati di recensioni negative. Raggi, al momento, non è intervenuta pubblicamente sulla vicenda.

A Roma due ragazzi a cena in un locale in centro al momento di pagare di sono visti presentare questo scontrino: "no...

Posted by Cathy La Torre on Friday, July 20, 2018

PROSEGUI LA LETTURA

Roma, insulto omofobo sullo scontrino del ristorante. Licenziato il cameriere é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 15:55 di Saturday 21 July 2018

]]>
0
Ilva, Martina (PD): "Il governo la smetta con propaganda e spot che non si traducono in fatti" Sat, 21 Jul 2018 13:48:50 +0000 http://www.polisblog.it/post/398060/ilva-martina-pd-il-governo-la-smetta-con-propaganda-e-spot-che-non-si-traducono-in-fatti http://www.polisblog.it/post/398060/ilva-martina-pd-il-governo-la-smetta-con-propaganda-e-spot-che-non-si-traducono-in-fatti redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Maurizio Martina

Il segretario del Pd Maurizio Martina ieri è stato in Puglia, ha proma fatto una capatina a Taranto, andando a parlare con gli operai dell'Ilva, poi, in serata, ha preso parte al Festival dei giovani del Pd a Gallipoli ed è intervenuto dicendo:

"Il governo la smetta con la propaganda, spot, dichiarazioni che non si traducono in fatti"

Dopo aver spiegato che ai lavoratori, ai cittadini e alla città di Taranto servono certezze, ha incalzato ancora l'esecutivo Conte:

"Ora il governo deve prendere delle decisioni con serietà, dire chiaramente cosa vogliano fare per salvaguardare l’occupazione, la salute, il territorio"

e ha aggiunto:

“Lo facciano innanzitutto per rispetto di una comunità che sta cercando risposte e deve avere delle risposte”

Il segretario dem ha parlato anche del suo partito e ha chiesto ai giovani di fare la propria parte:

"Bisogna consentire a tanti ragazzi che stanno lavorando per noi, di avere una possibilità di esprimersi nel Partito democratico, di fare esperienza, di rappresentare il partito nel territorio"

inoltre ha detto:

"Apriamo porte e finestre e facciamo entrare tutte le persone che vogliono dare una mano a costruire un’alternativa a questo governo che ci preoccupa per le politiche e le scelte che sta facendo"

L'appello di Martina è di "recuperare un senso di comunità" con gli iscritti al partito e gli elettori, poi ha concluso:

"È un momento complicato e io chiedo a tutti di dare una mano al Pd a rinnovarsi e ad aprirsi"

PROSEGUI LA LETTURA

Ilva, Martina (PD): "Il governo la smetta con propaganda e spot che non si traducono in fatti" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 15:48 di Saturday 21 July 2018

]]>
0
Open Arms denuncia Italia e Libia. Palazzotto (Leu): "Non è possibile che l'Italia faccia accordi con loro" Sat, 21 Jul 2018 12:19:55 +0000 http://www.polisblog.it/post/398057/open-arms-denuncia-italia-e-libia-palazzotto-leu-non-e-possibile-che-litalia-faccia-accordi-con-loro http://www.polisblog.it/post/398057/open-arms-denuncia-italia-e-libia-palazzotto-leu-non-e-possibile-che-litalia-faccia-accordi-con-loro redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Ong Open Arms denuncia Italia e Libia

La nave della Ong Pro Activa Open Arms è arrivata a Palma di Maiorca dopo aver rifiutato di attraccare a Catania perché, come ha detto il suo fondatore Oscar Camps, l'Italia non è più un porto sicuro, visto il suo comportamento e l'aver definito una fake news il fatto che la guardia costiera libica avesse abbandonato in mare due donne e un bambino. Nei giorni scorsi la nave che batte bandiera spagnola ha salvato una donna, Josefa, che era rimasta in mare con i cadaveri di un'altra donna e un bambino. Per due giorni da sola, nell'acqua inquinata di benzina. Solo ora Josefa sta ricominciando a mangiare da sola e sta riprendendo la mobilità degli arti inferiori di cui aveva perso la sensibilità per l'ipotermia e, appunto, l'inalazione di benzina, ma, come ha spiegato Riccardo Gatti, capitano della nave Astral e portavoce di Proactiva Open Arms, la donna camerunese ancora non cammina.

Oscar Camps ha spiegato su Twitter e poi in una conferenza stampa che Open Arms denuncerà i governi italiano e libico per omicidio colposo e per omissione di soccorso. Il fondatore della Ong ha spiegato:

"Dopo quattro giorni di navigazione la nave entra finalmente nel porto sicuro di Palma di Maiorca. Ora denunceremo la Libia e l'Italia per omicidio colposo"

Al ministro dell'Interno italiano Matteo Salvini, che su Facebook si chiedeva: "Perché vanno in Spagna, hanno qualcosa da nascondere?", Oscar Camps ha risposto:

"Andiamo in Spagna perché dopo aver messo in discussione il nostro comportamento e aver definito una fake news il fatto che i libici avessero abbandonato in mare una donna e il suo bambino, l’Italia non è per noi un porto sicuro"

Durante la conferenza stampa è intervenuto anche il deputato di Liberi e Uguali Erasmo Palazzotto, che in tutti questi giorni è stato sulla nave Astral, testimone oculare di quello che è successo:

"Non è pensabile che un Paese civile, europeo, faccia accordi con organizzazioni che fanno quello che ha fatto la guardia costiera libica. Vorrei ringraziare Open Arms con cui c'è l'impegno a combattere la politica del governo italiano, un impegno che sarà europeo per far smettere la guerra che il governo sta facendo alle Ong che salvano vite umane. Non è possibile che in Italia si cominci a criminalizzare chi salva persone. Il mio Paese pagherà un prezzo molto alto nella storia e anche nella giustizia internazionale, perché ci saranno molti ricorsi davanti alla Corte Europea per i diritti umani e io credo che l'Italia pagherà per quello che sta facendo. Grazie a Open Arms che ci restituisce umanità e dignità"

Sempre in conferenza, ha parlato anche Marc Gasol, giocatore di basket spagnolo che milita nella NBA, che finora ha sempre mantenuto un basso profilo, ma dopo l'episodio del salvataggio di Josefa ha deciso di parlare con i media e di portare l'attenzione su quanto sta succedendo in mare. Il campione ha detto:

"Vorrei brevemente e in modo forse un po' duro descrivere la situazione per arrivare al punto in cui Open Arms ha avvistato la barca semisommersa. Abbiamo visto due corpi, che pensavamo fossero senza vita, poi si siamo accorti che erano tre e uno dei tre era in vita. I soccorritori non hanno aspettato un secondo, si sono gettati in acqua, nonostante fosse piena di petrolio, e hanno cercato di prendere Josefa, l'hanno sollevata e noi abbiamo visto gli altri due corpi, tra cui un bambino piccolo, che sembrava stesse dormendo, e un quello di una signora, completamente corroso dalla benzina. È un'immagine durissima. Abbiamo salvato Josefa, l'abbiamo portato sulla Open Arms. Mi chiedo come è possibile che una persona viva sia stata abbandonata lì? E come è stato possibile lasciare gli altri due corpi? Come cittadino, come essere umano mi chiedo come si possa fare una cosa del genere. Per me è la mia prima missione, ma nelle precedenti sono state salvate 60mila persone. Penso che un'organizzazione come Open Arms vada solo ringraziata per quello che fa"

Foto © Twitter Pro Activa Open Arms

PROSEGUI LA LETTURA

Open Arms denuncia Italia e Libia. Palazzotto (Leu): "Non è possibile che l'Italia faccia accordi con loro" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 14:19 di Saturday 21 July 2018

]]>
0
Hamas annuncia il cessate il fuoco con Israele Sat, 21 Jul 2018 10:11:22 +0000 http://www.polisblog.it/post/398052/hamas-israele-cessate-il-fuoco http://www.polisblog.it/post/398052/hamas-israele-cessate-il-fuoco redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Striscia Di Gaza

La stampa israeliana riferisce questa mattina di un accordo per il cessate il fuoco raggiunto tra Israele ed Hamas dopo le nuove tensioni registrate ieri sulla Striscia di Gaza, con razzi lanciati verso Israele e la risposta dell'esercito israeliano che ha provocato la morte di 4 palestinesi e il ferimento di almeno 120 persone.

Ieri l'inviato speciale delle Nazioni unite per il Medio Oriente, Nickolay Mladenov, aveva lanciato un appello le parti coinvolte ad allontanarsi dall'orlo del baratro. Poche ore dopo il portavoce di Hamas Fawzi Barhoum ha riferito all'agenzia Reuters che "con gli sforzi dell'Egitto e delle Nazioni Unite si è giunti all'accordo di tornare all'era della calma tra Israele e le fazioni palestinesi".

Tra le vittime degli scontri di ieri c'è stato anche un soldato israeliano, colpito da alcuni proiettili e deceduto in serata a causa delle ferite riportate.

Israele, al momento, non ha ancora rilasciato alcuna comunicazione a proposito del cessate il fuoco.

PROSEGUI LA LETTURA

Hamas annuncia il cessate il fuoco con Israele é stato pubblicato su Polisblog.it alle 12:11 di Saturday 21 July 2018

]]>
0
Napoli, auto travolge carabinieri in servizio: 2 morti e un ferito grave Sat, 21 Jul 2018 08:58:48 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/598077/napoli-auto-travolge-carabinieri-in-servizio http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/598077/napoli-auto-travolge-carabinieri-in-servizio Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Auto dei Carabinieri

Incidente mortale ieri sera a Pomigliano d'Arco, alle porte di Napoli, dove due carabinieri e una guardia giurata sono stati travolti da una vettura mentre stavano effettuando dei rilievi in seguito a un incidente sulla strada statale 7bis.

Il primo incidente si era verificato prima delle 23 tra una Opel Zafira e una Hyundai Atos guidata dalla guardia giurata Benigno De Gennaro, 50 anni. Due pattuglie dei carabinieri erano prontamente giunte sul posto per tutti i rilievi del caso e proprio mentre gli agenti si trovavano in strada, un'automobile li ha travolti a tutta velocità.

Due carabinieri sono riusciti a lanciarsi tra le sterpaglie sul ciglio della strada, mentre tre persone sono state colpite dal mezzo. A perdere la vita sono stati la guardia giurata che era rimasta coinvolta nel primo incidente, deceduto sul colpo, e l'appuntato dei Carabinieri Enzo Ottaviano, morto dopo il suo trasporto all'ospedale Cardarelli di Napoli.

Ricoverato in gravi condizioni all'ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, in pericolo do vita, il vicebrigadiere di cui non è stata ancora resa pubblica l'identità.

Il conducente della Golf che ha travolto gli agenti è stato denunciato per omicidio stradale in attesa di ulteriori indagini.

PROSEGUI LA LETTURA

Napoli, auto travolge carabinieri in servizio: 2 morti e un ferito grave é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 10:58 di Saturday 21 July 2018

]]>
0
'Ndrangheta, maxi operazione antidroga: 18 arresti - VIDEO Sat, 21 Jul 2018 07:43:37 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/598072/ndrangheta-maxi-operazione-antidroga-18-arresti-video http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/598072/ndrangheta-maxi-operazione-antidroga-18-arresti-video Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

18 persone sono finite in manette all'alba di oggi nel corso di una importante operazione antidroga in provincia di Vibo Valentia, dove nei giorni scorsi erano state scoperte tre grandi piantagioni di marijuana per un totale di circa 26mila piante sparse nella provincia.

Alla guida delle tre piantagioni, è emerso nel corso delle indagini, era il giovane Emanuele Mancuso, classe 1988, figlio dell'esponente di spicco dell'omonimo clan della 'ndrangheta, Pantaleone Mancuso. Gli inquirenti, grazie anche alla collaborazione dello stesso Mancuso, accusato di associazione finalizzata alla produzione e al traffico di stupefacenti, sono riusciti a ricostruire l'intera filiera produttiva.

Mancuso e i suoi affiliati non si occupavano direttamente di gestire le piantagioni, ma avevano delegato tutto a manodopera straniera che quotidianamente si muoveva tra le piante per garantire una crescita e manutenzione ottimale. Il giovane Mancuso, però, seguiva tutto a distanza grazie a dei droni che venivano fatti girare sopra le piantagioni.

A finire in manette sono finite altre 17 persone - 8 in carcere, 9 agli arresti domiciliari e una con l'obbligo di dimora - mentre altre 21 risultano indagate a piede libero. La marijuana, se immessa sul mercato, avrebbe fruttato al gruppo fino 20 milioni di euro.

marijuana

PROSEGUI LA LETTURA

'Ndrangheta, maxi operazione antidroga: 18 arresti - VIDEO é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 09:43 di Saturday 21 July 2018

]]>
0
Roma, trovato il cadavere di Matteo Barbieri: omicidio o incidente? Fri, 20 Jul 2018 20:01:04 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/598068/roma-trovato-il-cadavere-di-matteo-barbieri-omicidio-o-incidente http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/598068/roma-trovato-il-cadavere-di-matteo-barbieri-omicidio-o-incidente Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Matteo Barbieri morto a Roma - Ritrovato

Matteo Barbieri, scomparso nella notte tra l'11 e il 12 luglio, è stato ritrovato oggi, 20 luglio, purtroppo senza vita. Il suo corpo è stato trovato in un fosso sulla Braccianese dopo nove giorni di ricerche. Il 18enne, la notte della scomparsa, era uscito dal ristorante "Capperi!" alla Balduina, dove lavorava come cameriere ed era salito in sella alla sua Honda Rossa per tornare ad Anguillara, dove viveva con un amico, ma non è mai arrivato a casa.

Accanto al cadavere c'era la moto e ora le forze dell'ordine stanno indagando per capire come è morto il ragazzo, se si è trattato di un omicidio o un incidente ed eventualmente la dinamica dell'incidente. Purtroppo ogni speranza della famiglia di ritrovarlo vivo oggi è stata spezzata per sempre.

Foto © Facebook

PROSEGUI LA LETTURA

Roma, trovato il cadavere di Matteo Barbieri: omicidio o incidente? é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 22:01 di Friday 20 July 2018

]]>
0
Salvini su Twitter stuzzica Asia Argento: "Dai non sei così cattiva. Ti offro una camomilla" Fri, 20 Jul 2018 19:39:11 +0000 http://www.polisblog.it/post/398040/salvini-su-twitter-stuzzica-asia-argento-dai-non-sei-cosi-cattiva-ti-offro-una-camomilla http://www.polisblog.it/post/398040/salvini-su-twitter-stuzzica-asia-argento-dai-non-sei-cosi-cattiva-ti-offro-una-camomilla redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Matteo Salvini contro Asia Argento

Roberto Saviano, Laura Boldrini, poi anche Asia Argento. Matteo Salvini contro tutti su Twitter, anche perché non risparmia una risposta o uno sberleffo a nessuno. Oggi è successo questo: Laura Boldrini, ex Presidente della Camera, ha scritto un tweet dedicato a Roberto Saviano, querelato dal ministro dell'Interno:

"Caro Roberto, non sei solo. Con te ci sono tanti uomini ma anche donne di buona volontà che non hanno paura!"

E ha usato l'hashtag #RespingiamoSalvini, lanciato qualche giorno fa insieme con una petizione per chiederne la sfiducia. Salvini ha reagito con un Tweet in cui ha ripetuto le parole dell'ex terza carica dello Stato e poi ha commentato "Che coppia!", con tanto di foto.

A questo tweet hanno risposto in tanti, inclusa Asia Argento, che ha commentato solo con un altro hashtag, #salvinimmerda. E pronta è arrivata anche per lei la risposta del ministro dell'Interno:

"Dai Asia, secondo me non sei così cattiva, se ti va ti offro un caffè (meglio una camomilla), mi racconti i problemi che hai e vedo se posso aiutarti"

Al momento l'ultima parola è proprio di Asia Argento, che ha replicato:

"Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'interno del Governo si diletta a sbeffeggiarsi di me. Ha così tanto tempo da perdere? Non ha niente di più imperativo da da fare, da sistemare, da risolvere, meeting da attendere? Che piacere prova a trollare le donne?"

PROSEGUI LA LETTURA

Salvini su Twitter stuzzica Asia Argento: "Dai non sei così cattiva. Ti offro una camomilla" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 21:39 di Friday 20 July 2018

]]>
0
Trump: in un audio parla con l'avvocato del pagamento della modella di Playboy Fri, 20 Jul 2018 18:35:35 +0000 http://www.polisblog.it/post/398037/trump-in-un-audio-parla-con-lavvocato-del-pagamento-della-modella-di-playboy http://www.polisblog.it/post/398037/trump-in-un-audio-parla-con-lavvocato-del-pagamento-della-modella-di-playboy redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Donald Trump

L'FBI sarebbe entrata in possesso di un audio di circa due minuti di durata in cui Donald Trump parla con l'avvocato Michal D. Cohen del pagamento della modella di Playboy Karen McDougal per tenere nascosta la relazione che aveva avuto con lei nel 2006.

Cohen era all'epoca il suo legale, ma adesso sembra intenzionato a collaborare con l'FBI che ha perquisito i suoi uffici nell'ambito dell'inchiesta sui pagamenti che Trump avrebbe fatto alle donne che volevano rivelare relazioni con lui in piena campagna elettorale. L'obiettivo è di capire se Trump ha usato fondi destinati al finanziamento della campagna elettorale per pagare le sue amanti.

È stato il New York Times a rivelare dell'audio in possesso di Cohen, che sarebbe stato registrato a insaputa di Trump due mesi prima del voto che lo ha poi portato alla Casa Bianca. Secondo la CNN, che cita fonti vicine al Presidente Usa, la sua reazione alla notizia sarebbe stata l'incredibilità: "Non posso credere che Michael mi abbia fatto questo..." avrebbe detto il tycoon.

In particolare, la relazione di cui si parla nell'audio sarebbe quella avuta con Karen McDougal nel 2006, poco dopo la nascita di Barron, il figlio avuto dall'attuale moglie Melania Trump. McDougal aveva venduto l'esclusiva sulla sua presunta storia con Trump al National Enquirer per 150mila dollari proprio poco prima delle elezioni, ma il giornale si è poi rifiutato di pubblicare l'articolo.

L'attuale avvocato della Casa Bianca, l'ex sindaco di New York Rudy Giuliani, ha ammesso che Trump ha parlato di possibili pagamenti con Cohen, ma ha anche detto che quel pagamento poi alla fine non è stato fatto e specifica:

"Niente in quella registrazione suggerisce che lui fosse al corrente di questo in precedenza"

PROSEGUI LA LETTURA

Trump: in un audio parla con l'avvocato del pagamento della modella di Playboy é stato pubblicato su Polisblog.it alle 20:35 di Friday 20 July 2018

]]>
0
Pietro Grasso condannato a pagare 82mila euro al Pd: "Farò opposizione" Fri, 20 Jul 2018 17:27:22 +0000 http://www.polisblog.it/post/398034/pietro-grasso-condannato-a-pagare-82mila-euro-al-pd-faro-opposizione http://www.polisblog.it/post/398034/pietro-grasso-condannato-a-pagare-82mila-euro-al-pd-faro-opposizione redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Pietro Grasso

Il Tribunale di Roma ha emesso un decreto ingiuntivo nei confronti di Pietro Grasso, ex Presidente del Senato, obbligandolo a pagare 82mila euro al Pd. Si tratta dei soldi dovuti in quanto eletto tra le fila del partito nella scorsa legislatura, 1500 euro al mese. Sia chiaro, Grasso non è l'unico moroso, è accompagnato da altri 63 parlamentari, ma è il più illustre ed è anche quello che deve più soldi. Tra gli altri ci sono Simona Valiante con 53mila, Guglielmo Vaccaro con 43mila e Marco Meloni con 10mila euro di arretrati.

I decreti ingiuntivi erano stati chiesti il mese scorso, quando è stato approvato l'ultimo bilancio del Pd. Erano già stati fatti molti solleciti, che però sono stati ignorati e così il tesoriere Francesco Bonifazi, renziano, ha chiesto l'intervento del Tribunale, che gli ha dato ragione. Il Pd, dopo un 2016 in rosso, nel 2017 ha registrato un utile di oltre mezzo milione di euro, ma ha i dipendenti in cassa integrazione. Lo stesso Bonifazi oggi ha scritto su Facebook:

"Vi ricordate la brutta lunga polemica con il presidente Grasso sui soldi dovuti al PD? Oggi il Tribunale di Roma ha emesso il decreto ingiuntivo contro il presidente Grasso. Siamo stati costretti a vincere l’azione giudiziaria e sinceramente mi dispiace che si sia arrivati a tanto. Ma le regole valgono per tutti. Oppure non sono regole. E le regole vanno rispettate, sempre"

Pietro Grasso si è difeso dicendo:

"Non ho ancora ricevuto alcuna notifica di decreto ingiuntivo, quindi non so su quali basi possa essere stata emessa. Di certo c’è che nessuno mi ha mai chiesto una determinata cifra mensile nel corso di tutta la scorsa legislatura e, da presidente del Senato, come so essere norma, non ho ritenuto di finanziare alcuna attività politica oltre ad aver rinunciato, tra le altre, alla parte di indennità che viene solitamente utilizzata per finanziare i partiti"

Poi ha spiegato di aver chiesto più di un mese fa un incontro con Bonifazi e i rispettivi avvocati, per fargli vedere, carte alla mano, le sue ragioni ed evitare il contenzioso in tribunale, ma l'ex Presidente del Senato aggiunge:

"Evidentemente il tesoriere del Pd, che ha svuotato le casse con la scriteriata campagna referendaria e con le megaconsulenze ai consiglieri americani, scelte di cui a farne le spese sono stati i dipendenti, ha bisogno di scaricare su altri le colpe della sua pessima gestione e provare a trasformarle in un mezzo strumentale e propagandistico. Quando arriverà il decreto, può star certo che farò opposizione"

Ricordiamo che Grasso era stato eletto al Senato nel 2013 con il Pd e venne poi scelto come seconda carica dello Stato, ma alle elezioni dello scorso marzo si è presentato come candidato Premier della nuova forza politica Liberi e Uguali per cui è attualmente senatore.

PROSEGUI LA LETTURA

Pietro Grasso condannato a pagare 82mila euro al Pd: "Farò opposizione" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 19:27 di Friday 20 July 2018

]]>
0
Il Premier Giuseppe Conte sarà alla Casa Bianca il 30 luglio Fri, 20 Jul 2018 17:06:41 +0000 http://www.polisblog.it/post/398031/il-premier-giuseppe-conte-sara-alla-casa-bianca-il-30-luglio http://www.polisblog.it/post/398031/il-premier-giuseppe-conte-sara-alla-casa-bianca-il-30-luglio redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Giuseppe Conte e Donald Trump

Si avvicina la data del viaggio del Premier Giuseppe Conte a Washington dove è atteso alla Casa Bianca da Donald Trump il 30 luglio 2018. Nonostante il Presidente degli Stati Uniti abbia qualche bega interna da risolvere, dovrebbe mantenersi "libero" per lunedì 30, quando riceverà il nostro Presidente del Consiglio dei Ministri.

L'invito era scattato già il 9 giugno scorso, quando i due si sono incontrati per la prima volta in Canada, al G7, poi il 28 giugno è stato ufficializzato ed è stata comunicata la data e presentata la visita come un'occasione per "riaffermare la solidità e la centralità del legame di amicizia e alleanza fra l'Italia e gli Stati Uniti, sia sul piano bilaterale che multilaterale".

In particolare, a Washington è previsto un colloquio riservato tra Trump e Conte, seguito da un altro incontro allargato alle rispettive delegazioni. Gli argomenti principali che saranno approfonditi saranno quelli relativi alla loro collaborazione, che è ritenuta essenziale per la sicurezza e la stabilità internazionale nei principali teatri come il Mediterraneo, l'Iraq e l'Afghanistan. Inoltre l'obiettivo è di intensificare la cooperazione ai fini della reciproca crescita economica. Ci sarà anche modo di riconoscere e valorizzare i profondi vincoli storici e culturali su cui si basano i rapporti bilaterali tra Italia e Usa. Vedremo se i due parleranno apertamente di dazi e degli screzi con l'Unione Europea che peraltro entrambi i Paesi, per motivi diversi, stanno avendo nelle ultime settimane.

PROSEGUI LA LETTURA

Il Premier Giuseppe Conte sarà alla Casa Bianca il 30 luglio é stato pubblicato su Polisblog.it alle 19:06 di Friday 20 July 2018

]]>
0
Germania, passeggeri accoltellati sul bus: diversi feriti, due gravi Fri, 20 Jul 2018 16:30:50 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/598047/germania-accoltella-i-passeggeri-sul-bus-12-feriti http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/598047/germania-accoltella-i-passeggeri-sul-bus-12-feriti Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

accoltellata sul bus germania

18:30 - L'attentatore sull'autobus nel quartiere Kuecknitz di Lubecca, nel Nord-Est della Germania, è stato arrestato e si tratterebbe di un 34enne cittadino tedesco di origine iraniana. Aveva con sé un zaino dal quale è uscito del fumo quando è salito sul bus, poi ha tirato fuori un'arma da taglio, forse un punteruolo, e ha cominciato a ferire i passeggeri. Nonostante inizialmente si sia parlato di 12-14 feriti, ora si parla di 8-9 feriti, due gravemente.

17:08 - All'interno dello zaino trovato sul bus sul quale è salito l'accoltellatore di Lubecca ci sarebbe stato anche del liquido infiammabile oltre al coltello da cucina con cui l'uomo ha ferito i passeggeri. Secondo il Lübecker Nachrichten si fa strada l'ipotesi che ad agire possa essere stato un alcolizzato ma la situazione è tutt'altro che chiara come spiegato anche dal procuratore generale sul posto, Ulla Hingst: "Non si può escludere nulla". Confermato che i feriti sarebbero 14, a preoccupare sono le le condizioni di due persone che non sarebbero comunque in pericolo di vita secondo la polizia.

16:15 - Secondo il quotidiano locale online Lübecker Nachrichten l’uomo dopo essere salito sul bus ha tirato fuori da uno zaino un coltello da cucina scagliandosi poi sui passeggeri. Il primo a intervenire per fermarlo sarebbe stato, in base al racconto dei testimoni, l'autista del pullman che è riuscito a bloccare l'aggressore e ad aprire le porte del mezzo per far scendere i passeggeri. Al momento il bilancio è di 14 feriti di cui due in gravi condizioni.

16:06 - La polizia tedesca smentisce la Bild e con un tweet afferma che non ci sono morti nell'attacco a coltellate su un pullman a Lubecca. Sempre il tabloid Bild parla di una grossa operazione di polizia nella zona in corso in queste ore.

16.00 - Sarebbe di un morto e di diversi feriti il bilancio dell'attacco a colpi di coltello compiuto oggi da un uomo su un bus a Lubecca, in Germania. Secondo la Bild l'aggressore è stato arrestato dalla polizia. I feriti sarebbero 6-8 passeggeri.

Germania, accoltella i passeggeri sul bus: un morto e 12 feriti

Ha accoltellato i passeggeri di un bus in Germania, a Lubecca, ferendo 12 persone, alcune delle quali verserebbero in gravi condizioni. Ancora frammentarie le notizie, sul posto, nel nord est della Germania, la polizia. Non è ancora chiaro si sia trattato di terrorismo o del gesto di un folle.

PROSEGUI LA LETTURA

Germania, passeggeri accoltellati sul bus: diversi feriti, due gravi é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 18:30 di Friday 20 July 2018

]]>
0
Salvini: "castrazione chimica per gli stupratori" Fri, 20 Jul 2018 16:07:19 +0000 http://www.polisblog.it/post/398016/salvini-castrazione-chimica-per-gli-stupratori http://www.polisblog.it/post/398016/salvini-castrazione-chimica-per-gli-stupratori redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Matteo Salvini

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ricorda che la castrazione chimica per gli stupratori è "una proposta della Lega da anni". Salvini ne ha parlato in relazione al caso della barista di Piacenza che ha denunciato di essere stata imbavagliata, legata e stuprata per ore l'altra notte. Il presunto violentatore è stato arrestato oggi a Milano.

Salvini in un post su Facebook ha ricordato che l'uomo fermato era già "agli arresti domiciliari ma beneficiava di permessi per andare a lavorare". Il ministro ha poi ringraziato le forze dell'ordine "per la rapidità di azione" mandando "un abbraccio alla ragazza".

La castrazione chimica per gli stupratori - ha aggiunto poi Salvini - è una "sperimentazione in vigore in tanti Paesi civili, dove si ritiene che chi mette le mani addosso a una donna o a un bambino vada curato, non solo incarcerato. Chi violenta va accompagnato in un percorso che gli impedisca di farlo per il resto dei suoi giorni".

La castrazione chimica si basa su farmaci a base di ormoni che riducono la libido e in genere non ha carattere definitivo.

PROSEGUI LA LETTURA

Salvini: "castrazione chimica per gli stupratori" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 18:07 di Friday 20 July 2018

]]>
0
Chi è Fabrizio Palermo, nuovo AD di Cassa depositi e prestiti Fri, 20 Jul 2018 15:00:37 +0000 http://www.polisblog.it/post/397995/fabrizio-palermo-chi-e-amministratore-delegato-cdp http://www.polisblog.it/post/397995/fabrizio-palermo-chi-e-amministratore-delegato-cdp redazione Blogo.it redazione Blogo.it

chi è nuovo ad cdp-roma.jpg

Fabrizio Palermo è il nuovo amministratore delegato di Cassa depositi e prestiti. Nella rosa dei papabili circolata nei giorni scorsi, Palermo è un interno, proviene cioè da Cdp in cui fino a oggi ha ricoperto il ruolo di direttore finanziario.

Il nuovo ad di Cassa depositi e prestiti, l'istituzione finanziaria controllata per l'86% circa dal Tesoro, ha 47 anni ed è perugino di nascita. Vediamo più in dettaglio chi è Fabrizio Palermo, professionalmente parlando.

Chi è il nuovo amministratore delegato di Cdp

Una laurea in economia e commercio alla Sapienza con 110 e lode, la carriera del nuovo amministratore delegato di Cdp Fabrizio Palermo prende il volo in Morgan Stanley dove è analista del settore investimenti della banca, poi passa a McKinsey, come consulente strategico specializzato in risanamenti finanziari e rilancio di grandi gruppi industriali.

Prima di arrivare in Cassa depositi e prestiti Palermo ha passato molti anni in Fincantieri dove arriva nel 2004 come Direttore business development e corporate finance. 10 anni dopo entra in Cassa depositi e prestiti come Chief financial officer nonché dirigente del settore redazione documenti contabili del gruppo.

È anche membro del Comitato investitori del fondo Atlante. Oggi la promozione ad amministrare delegato di Cassa depositi e prestiti, dopo un braccio di ferro tra il ministro dell'Economia e i due vicepremier Di Maio e Salvini.

PROSEGUI LA LETTURA

Chi è Fabrizio Palermo, nuovo AD di Cassa depositi e prestiti é stato pubblicato su Polisblog.it alle 17:00 di Friday 20 July 2018

]]>
0