it_IT Sport Blogosfere.it - Ultime notizie della sezione Sport Wed, 23 Aug 2017 00:30:18 +0000 Wed, 23 Aug 2017 00:30:18 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogosfere.it/sport 2004-2014 Blogo.it Vuelta 2017, tappa 4: Matteo Trentin trionfa a Tarragona | Video e classifica Tue, 22 Aug 2017 15:55:06 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/489310/vuelta-2017-tappa-4-matteo-trentin-trionfa-a-tarragona-video-e-classifica http://www.outdoorblog.it/post/489310/vuelta-2017-tappa-4-matteo-trentin-trionfa-a-tarragona-video-e-classifica Lucia Resta Lucia Resta

Aggiornamento ore 17:43 - Secondo successo italiano alla Vuelta 2017. Dopo Vincenzo Nibali, oggi è toccato a Matteo Trentin, che già aveva sfiorato la vittoria nella seconda tappa. Il corridore della Quick-Step Floors oggi era il principale favorito e non ha deluso le attese, premiando il lavoro della sua squadra sul traguardo di Tarragona. Ora Trentin conta almeno una vittoria in ognuno dei tre grandi giri e oggi conquista anche la Maglia Verde (che "ruba" proprio a Nibali), mentre la Maglia Rossa resta a Chris Froome del Team Sky.

Oggi, subito dopo il via, c’è stato l’attacco di Stéphane Rossetto della Cofidis, Diego Rubio e Nicholas Schulz della Caja Rural-Seguros RGA e Juan Felipe Osorio della Manzana Postobon, cui poco dopo si è aggiunto anche Johan Le Bon della FDJ. Il loro vantaggio massimo è stato di circa sette minuti. Lungo l’unica salita di giornata il gruppetto dei battistrada è esploso, Rossetto si è aggiudicato il gpm e poi è rimasto in testa con Rubio, mentre Osorio è rimasto staccato e gli altri tre sono stati ripresi dal gruppo, attardato ancora di circa cinque minuti rispetto ai due battistrada. A 50 km dal termine anche Osorio è stato ripreso. Il plotone, guidato soprattutto dalla Quick-Step Floors, ha ripreso anche gli ultimi due fuggitivi a 8 km dal traguardo, l’ultimo a demordere è stato Rossetto. Negli ultimi 6 km c’è stato un vano attacco di un uomo della Manzana Postobon e, prima dei -3 km, una caduta che ha coinvolto numerosi uomini, incluso l’italiano Domenico Pozzovivo dell’AG2R La Mondiale. La Quick-Step Floors ha ripreso le redini del gruppo negli ultimi 2 km, prima con Alaphilippe, poi con Lampaert e Matteo Trentin è riuscito a finalizzare al meglio conquistando il successo in volata.

Matteo Trentin vince la quarta tappa della Vuelta 2017

Questi i primi dieci al traguardo della quarta tappa, tutti con lo stesso tempo:
1) Matteo Trentin (Quick-Step Floors) 4h 43’ 57”
2) Juan José Lobato (Team LottoNL-Jumbo)
3) Tom Van Asbroeck (Cannondale-Drapac)
4) Edward Theuns (Trek-Segafredo)
5) Jens Debusschere (Lotto Soudal)
6) Sacha Modolo (UAE Team Emirates)
7) Lorrenzo Manzin (FDJ)
8) Søren Kragh Andersen (Team Sunweb)
9) Youcef Reguigui (Dimension Data)
10) Jetse Bol (Manzana Postobon)

Queste le prime posizioni della classifica generale dopo quattro tappe:
1) Chris Froome (Team Sky) 13h 37’ 41”
2) David De La Cruz (Quick-Step Floors) +2”
3) Nicolas Roche (BMC) +2”
4) Tejay Van Garderen (BMC) +2”
5) Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) +10”
6) Johan Esteban Chaves (Orica-Scott) +11”
7) Fabio Aru (Astana) +38”
8) Adam Yates (Orica-Scott) +39”
9) Romain Bardet (AG2R La Mondiale) +48”
10) Simon Yates (Orica-Scott) +48”

Vuelta 2017: presentazione della quarta tappa


La Vuelta 2017, dopo le fatiche della complicata tappa di ieri vinta da Vincenzo Nibali e con il passaggio della Maglia Roja sulle spalle di Chris Froome, approda oggi alla quarta tappa, più semplice dal punto di vista altimetrico e più adeguata alle ruote veloci. Si va da Escaldes-Engordany a Tarragona. Anella Mediterránea lungo un percorso di 198,2 km in totale.

L’unico gran premio della montagna di giornata è l’Alto de Belltall, lungo 13 km e con una pendenza media del 2,8%, è di terza categoria e su trova ai -66 km dal traguardo, mentre lo sprint intermedio è a Valls, a meno di 21 km dall’arrivo.

La partenza è fissata per le 12:57 e la conclusione, a seconda della velocità media, sarà tra le 17:30 e le 18. La diretta tv è solo su Eurosport e comincia alle 15, mentre per quanto riguarda il live streaming, per guardarlo occorre essere abbonati a Eurosport Player oppure a Sky per poterlo seguire tramite SkyGo.

Su questa pagina di Blogo troverete il resoconto della tappa, le classifiche e il video dell’arrivo qualche minuto dopo il termine della gara.

Per quanto riguarda i favoriti, gli osservati speciali tra gli italiani oggi saranno Matteo Trentin della Quick-Step Floors, che è arrivato secondo nella seconda tappa dietro al suo compagno Yves Lampaert, e Sacha Modolo dell’UAE Team Emirates. Questa è comunque una tappa che può offrire molte sorprese e molto dipenderà anche dalla composizione della fuga, se riuscirà a partirne una (due giorni fa, per esempio, non ci fu).

Vuelta 2017, tappa 4: altimetria e planimetria


PROSEGUI LA LETTURA

Vuelta 2017, tappa 4: Matteo Trentin trionfa a Tarragona | Video e classifica é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 17:55 di Tuesday 22 August 2017

]]>
0
Mondiali femminili: Italia, col Giappone il primo sorriso Tue, 22 Aug 2017 12:47:35 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/566558/mondiali-femminili-italia-col-giappone-il-primo-sorriso http://rugby1823.blogosfere.it/post/566558/mondiali-femminili-italia-col-giappone-il-primo-sorriso DuccioFumero DuccioFumero

italia-giappone-risultato.png

Arriva, infine, la prima vittoria per l'Italdonne. Contro il Giappone le azzurre si giocavano la possibilità di entrare nella top 10 mondiale e giocarsi il nono posto nella giornata conclusiva dei Mondiali. Una sfida non facile psicologicamente dopo i tre ko nella fase a gironi e contro un'avversaria che portava con sé molte incognite.

Il match vede l'Italia provarci, andare vicinissimo alla marcatura con la Cioffi dopo un intercetto dell'Arrigoni al 16', rischia di andare sotto con un piazzato sbagliato delle nipponiche, ma allo scadere del primo tempo trova finalmente la meta con un'ottima Melissa Bettoni. A inizio ripresa è Michela Sillari a concedere il bis al 46' per il 10-0, con l'azzurra che va nuovamente in meta al 59' e Italdonne che scappa via sul 15-0.

Italia che nella ripresa ha cambiato decisamente marcia, dominando possesso e territorio, senza dare scampo a un Giappone che dopo aver resistito nel primo tempo - controllando l'ovale ma senza trovare spazi per fare male - nel secondo tempo non regge l'urto delle azzurre. Al 74' azzurre nuovamente vicino alla meta, ma la difesa nipponica le ferma a un passo dalla marcatura. Quarta meta che arriva quasi allo scadere e a marcarla è Sofia Stefan che fissa il punteggio sul 22-0 con cui l'Italia vince e si qualifica alla finalina che varrà il nono posto finale.

PROSEGUI LA LETTURA

Mondiali femminili: Italia, col Giappone il primo sorriso é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 14:47 di Tuesday 22 August 2017

]]>
0
Roma: Bruno Peres salta l'Inter. Emergenza in difesa Tue, 22 Aug 2017 12:23:09 +0000 http://www.calcioblog.it/post/711675/roma-bruno-peres-salta-linter-emergenza-in-difesa http://www.calcioblog.it/post/711675/roma-bruno-peres-salta-linter-emergenza-in-difesa Stefano Capasso Stefano Capasso

Brutte notizie per Eusebio Di Francesco. Il tecnico dovrà infatti rinunciare al brasiliano Bruno Peres per il match di sabato sera contro l'Inter, un'assenza che rischierà di metterlo in difficoltà. L'ex granata rientrerà solo dopo la sosta perché gli esami strumentali hanno evidenziato una lesione muscolo/fasciale di primo grado del pettineo di sinistra, per guarire dalla quale saranno necessari 15 giorni di stop.

Peres era l'unico terzino destro a disposizione di Di Francesco visto che l'olandese Karsdorp non rientrerà prima di ottobre e lo stesso discorso vale anche per Alessandro Florenzi, ancora alle prese con il recupero dall'operazione per la ricostruzione del crociato. Di Francesco a questo punto potrebbe decidere di dirottare Monolas sulla fascia destra, schierando al centro della difesa 2 tra Fazio, Moreno e Juan.

PROSEGUI LA LETTURA

Roma: Bruno Peres salta l'Inter. Emergenza in difesa é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 14:23 di Tuesday 22 August 2017

]]>
0
Juve-Genoa: oggi incontro per Pellegri. Sturaro nella trattativa? Tue, 22 Aug 2017 11:58:56 +0000 http://www.calcioblog.it/post/711670/juve-genoa-oggi-incontro-per-pellegri-sturaro-nella-trattativa http://www.calcioblog.it/post/711670/juve-genoa-oggi-incontro-per-pellegri-sturaro-nella-trattativa Stefano Capasso Stefano Capasso

Il doppio colpo Pellegri-Salcedo non è stato formalizzato dall'Inter. I nerazzurri si erano impegnati a pagare 15 milioni per Pellegri e 5 per Salcedo lasciando entrambi al Genoa per altri 2 anni, impegnandosi a pagare premi di valorizzazione fino ad un massimo di 25 milioni, legati alle presenze ed ai gol dei due giovanissimi attaccanti con la prima squadra. Adesso che l'Inter si è tirata indietro, la Juventus è pronta a farsi sotto per Pellegri, giovanissimo centravanti di 16 anni che ha già fatto il suo esordio in prima squadra segnando anche un gol contro la Roma.

Contemporaneamente il Genoa vorrebbe riportare al Marassi un altro prodotto del suo vivaio: Stefano Sturaro. Il centrocampista della Juve si è già detto disponibile a tornare in Liguria anche se Allegri, per il momento, si sarebbe opposto alla sua cessione. A sbloccare l'affare potrebbe dunque esserci l'inserimento di Pellegri nella trattativa, un giocatore che interessa tantissimo alla Juventus.

CERVIA, ITALY - DECEMBER 14:  Pietro Pellegri of Italy during the International Friendly match between Italy U17 and Hungary U17 at Stadio Germano Todoli on December 14, 2016 in Cervia, Italy.  (Photo by Roberto Serra/Iguana Press/Getty Images)

PROSEGUI LA LETTURA

Juve-Genoa: oggi incontro per Pellegri. Sturaro nella trattativa? é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 13:58 di Tuesday 22 August 2017

]]>
0
Belotti: Monaco pronto all'assalto con i soldi di Mbappé Tue, 22 Aug 2017 11:24:31 +0000 http://www.calcioblog.it/post/711656/belotti-monaco-pronto-allassalto-con-i-soldi-di-mbappe http://www.calcioblog.it/post/711656/belotti-monaco-pronto-allassalto-con-i-soldi-di-mbappe Stefano Capasso Stefano Capasso

L'estate del Torino e del 'gallo' Belotti non è ancora terminata. L'attaccante granata è stato a lungo inseguito dal Milan, che alla fine ha desistito difronte all'irremovibile richiesta di 100 milioni di euro da parte del Torino, cifra che coincide con quella della clausola rescissoria valida per l'estero. Nessuna squadra dei campionati europei fino ad ora si è spinta ad offrire tanto, ma adesso la situazione potrebbe cambiare perché il Monaco sta per cedere Kylian Mbappé al PSG.

I parigini pagherebbero 140 milioni di euro più il cartellino di Lucas Moura per assicurarsi il talentino francese, una cifra tale che consentirebbe al Monaco di presentarsi da Cairo con l'assegno per pagare la clausola rescissoria del bomber azzurro. Le casse del Monaco sono già adesso piene e non avrebbero alcuna difficoltà a fare questo passo ammesso, però, che l'attaccante granata gradisca questa destinazione estera visto che potrebbe anche opporsi al trasferimento.

PROSEGUI LA LETTURA

Belotti: Monaco pronto all'assalto con i soldi di Mbappé é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 13:24 di Tuesday 22 August 2017

]]>
0
Schick: sfida Roma-Inter. Ma anche la Juve... Tue, 22 Aug 2017 11:00:55 +0000 http://www.calcioblog.it/post/711645/schick-sfida-roma-inter-ma-anche-la-juve http://www.calcioblog.it/post/711645/schick-sfida-roma-inter-ma-anche-la-juve Stefano Capasso Stefano Capasso

Patrick Shick resta al centro delle vicende di mercato. Il giovane attaccante ceco si sta allenando a Bogliasco, ma il suo destino al momento non è ancora stato scritto. Roma ed Inter sono sulle sue tracce, in modo particolare i giallorossi che avrebbero già presentato un'offerta di 5 milioni di euro per il prestito oneroso, più altri 25 milioni per il riscatto obbligatorio del cartellino. Monchi ha quindi proposto la stessa formula dell'Inter, che al pari della Roma non ha a disposizione i fondi per acquistarlo a titolo definitivo. I giallorossi, inoltre, hanno pareggiato l'offerta sul contratto: 2 milioni a stagione per i prossimi 5 anni.

La formula del prestito con obbligo di riscatto - legato alle presenze - venne invece rifiutata alla Juventus dopo che si scoprirono i problemi cardiaci del giocatore. È chiaro, dunque, che a queste nuove condizioni la Juventus potrebbe anche rifarsi sotto, forte anche della presenza di Pavel Nedved nel proprio organigramma; l'ex campione ceco che ha sempre un grande ascendente sui suoi giovani connazionali.

Sempre sulla base di questo accordo tra gentiluomini tra Nedved e Schick, il giocatore potrebbe anche decidere di restare un altro anno alla Sampdoria - confermando che i suoi problemi cardiaci erano solo di carattere transitorio - per poi trasferirsi alla Juventus all'inizio della prossima estate, quando la clausola da 25 milioni di euro tornerà ad avere valore.

PROSEGUI LA LETTURA

Schick: sfida Roma-Inter. Ma anche la Juve... é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 13:00 di Tuesday 22 August 2017

]]>
0
Calciomercato Milan: ufficiale l'arrivo di Kalinic Tue, 22 Aug 2017 10:29:58 +0000 http://www.calcioblog.it/post/711229/calciomercato-milan-in-arrivo-kalinic http://www.calcioblog.it/post/711229/calciomercato-milan-in-arrivo-kalinic Stefano Capasso Stefano Capasso

Nikola Kalinic è un giocatore del Milan. Il croato ha finalmente potuto festeggiare il suo trasferimento in rossonero dopo un braccio di ferro tra i viola ed i rossoneri durato quasi due mesi. Ad annunciare la conclusione della trattativa è stato proprio il club viola con un comunicato pubblicato sul proprio sito: "ACF Fiorentina comunica di aver ceduto, a titolo temporaneo con obbligo di riscatto, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Nikola Kalinic (classe ’88) all’ A.C. Milan".

Alla fine, dunque, l'hanno spuntata i rossoneri che hanno ottenuto il giocatore in prestito con obbligo di riscatto fissato a 25 milioni di euro, contro la richiesta della Fiorentina che voleva cedere il giocatore solo a titolo definitivo e con un pagamento in un'unica soluzione.

Calciomercato Milan: in arrivo Kalinic

16 Agosto 2017

Nikola Kalinic è ormai ad un passo dal Milan. L'attaccante croato si è promesso da quasi due mesi ai rossoneri, ma ha dovuto attendere pazientemente il via libera da parte della società viola. L'arrivo a Firenze dell'argentino Giovanni Simeone ha finalmente liberato Kalinic che andrà a rinforzare il reparto offensivo di Vincenzo Montella. Tra stasera e domani mattina il Milan e la Fiorentina dovrebbero formalizzare il passaggio del croato ai rossoneri, presumibilmente dopo che Simeone avrà completato le visite mediche con la sua nuova squadra.

Al momento non sono state rese note le cifre dell'affare, ma stando a quello che si vocifera da tempo il Milan pagherà Kalinic 25 milioni di euro cash, escludendo dall'affare Antonelli che invece dovrebbe restare a Milano.

PROSEGUI LA LETTURA

Calciomercato Milan: ufficiale l'arrivo di Kalinic é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 12:29 di Tuesday 22 August 2017

]]>
0
Mondiali femminili: in palio c'è la finalissima Tue, 22 Aug 2017 08:30:09 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/566555/mondiali-femminili-in-palio-ce-la-finalissima http://rugby1823.blogosfere.it/post/566555/mondiali-femminili-in-palio-ce-la-finalissima DuccioFumero DuccioFumero

DUBLIN, IRELAND - AUGUST 17:  One of the New Zealand Blacks Ferns has a message on her wrist prior to the Women's Rugby World Cup Pool A, match between Canada and New Zealand Black Ferns at Billings Park UCB  on August 17, 2017 in Dublin, Ireland.  (Photo by David Rogers/Getty Images)

Inizia oggi la fase finale dei Mondiali femminili 2017 che si disputano in Irlanda. Ci si sposta a Belfast e per il titolo in campo scenderanno Nuova Zelanda, Stati Uniti, Inghilterra e Francia, con Black Ferns e britanniche favorite d'obbligo della vigilia. Ma attenti alle sorprendenti francesi. Per il quinto posto, invece, in campo le deludenti padrone di casa dell'Irlanda, l'Australia, il Canada e il Galles. Infine, per evitare l'ultimo posto (ma Hong Kong sembra favoritissima per il ruolo) e puntare al nono posto finale ci sono Italia, Giappone, Spagna e, appunto, Hong Kong.

MONDIALI FEMMINILI - SEMIFINALI
1° posto
Nuova Zelanda v Stati Uniti
Inghilterra v Francia
5° posto
Irlanda v Australia
Canada v Galles
9° posto
Italia v Giappone
Spagna v Hong Kong

PROSEGUI LA LETTURA

Mondiali femminili: in palio c'è la finalissima é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 10:30 di Tuesday 22 August 2017

]]>
0
Rassegna stampa: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport di martedì 22 agosto 2017 Tue, 22 Aug 2017 07:50:51 +0000 http://www.calcioblog.it/post/711633/rassegna-stampa-prime-pagine-gazzetta-corriere-e-tuttosport-di-martedi-22-agosto-2017 http://www.calcioblog.it/post/711633/rassegna-stampa-prime-pagine-gazzetta-corriere-e-tuttosport-di-martedi-22-agosto-2017 Mirko Nicolino Mirko Nicolino

Tanta carne al fuoco sulla prima pagine della Gazzetta dello Sport di oggi, martedì 22 agosto: si parte con l’intervista al designatore della Serie A, Rizzoli: “La VAR? Sempre meglio, sempre meno”, si cercherà di limitare al minimo gli episodi al setaccio, presto replay pubblici. In falsa apertura: “Gran Premio Belotti”, il Monaco punta il centravanti del Torino, la clausola pagata dalle cessioni di Mbappé e Fabinho? Di spalla, a sinistra, il Napoli che questa sera cercherà a Nizza il definitivo lasciapassare per i gironi di Champions; sul versante opposto, Milano che rinasce grazie a Perisic e Kessie, “i forzuti del gol”.

Il Corriere dello Sport apre con un titolo di mercato dedicato a Patrik Schick: il centravanti ceco della Sampdoria sarebbe al centro di un braccio di ferro tra Inter e Roma. In taglio alto, il Napoli che questa sera affronterà a Nizza una partita già decisiva per la stagione. In taglio basso: Cutrone e la carica degli Under 20; il VAR promosso ma con qualche ombra; l’addio a Guido Rossi, l’ex commissario della Figc ed ex Cda Inter che assegnò proprio ai nerazzurri lo scudetto a tavolino.

Anche Tuttosport apre con la corsa a Schick, ma oltre a Roma e Inter, secondo il quotidiano torinese, c’è ancora la Juventus. In falsa apertura, il focus sul Milan di Montella: “Tiki taka e possesso palla, sembra il Barçca di Guardiola”. In taglio basso, le altre notizie rilevanti del giorno: il Napoli impegnato nel ritorno dei playoff di Champions a Nizza; Nicchi che benedice l’esordio del VAR e il mercato, con il divorzio al veleno tra Marco Borriello e il Cagliari.

PROSEGUI LA LETTURA

Rassegna stampa: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport di martedì 22 agosto 2017 é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 09:50 di Tuesday 22 August 2017

]]>
0
Ranking mondiale: gli Springboks si avvicinano al podio Tue, 22 Aug 2017 07:00:34 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/566552/ranking-mondiale-gli-springboks-si-avvicinano-al-podio http://rugby1823.blogosfere.it/post/566552/ranking-mondiale-gli-springboks-si-avvicinano-al-podio DuccioFumero DuccioFumero

Springboks winger Raymond Rhule (C/14#) scores a try during the International Rugby Championship Test match between Argentina and South Africa at The Nelson Mandela Bay Stadium in Port Elizabeth on August 19, 2017. / AFP PHOTO / MICHAEL SHEEHAN        (Photo credit should read MICHAEL SHEEHAN/AFP/Getty Images)

Ranking mondiale
1 New Zealand - 95.21
2 England - 90.14
3 Ireland - 85.39
4 South Africa - 84.51
5 Australia - 84.21
6 Scotland - 82.47
7 Wales - 81.73
8 France - 79.63
9 Fiji - 79.48
10 Argentina - 79.15
11 Japan - 73.79
12 Georgia - 73.41
13 Tonga - 71.72
14 Italy - 71.00
15 Romania - 70.27

PROSEGUI LA LETTURA

Ranking mondiale: gli Springboks si avvicinano al podio é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 09:00 di Tuesday 22 August 2017

]]>
0
Mondiali femminili: Italia, superare l'ostacolo Giappone Tue, 22 Aug 2017 06:00:08 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/566549/mondiali-femminili-italia-superare-lostacolo-giappone http://rugby1823.blogosfere.it/post/566549/mondiali-femminili-italia-superare-lostacolo-giappone DuccioFumero DuccioFumero

italia-giappone-presentazione.jpg

Andrea Di Giandomenico, responsabile tecnico della Nazionale Italiana Femminile, ha ufficializzato la formazione che oggi alle 12 locali (13 italiane) affronterà al “Queen’s University Stadium” di Belfast il Giappone nella semifinale valida per il nono posto alla Women’s Rugby World Cup, match che sarà trasmesso in diretta su worldrugby.org e rwcwomens.com.

“Il Giappone è una squadra molto tenace che lotta su ogni pallone – ha dichiarato Andrea Di Giandomenico -. Hanno messo in difficoltà Irlanda e Australia in varie occasioni del match. Per noi sarà di fondamentale importanza non pensare alla fase a gironi: dobbiamo pensare solo al prossimo avversario e portare a casa la vittoria”.

“Non sarà una partita facile, lo sappiamo – ha esordito Sara Barattin, capitano delle Azzurre - . Noi affrontiamo ogni avversario con lo stesso impegno. Vogliamo portare a casa una vittoria che ci manca da troppo tempo. Stiamo lavorando bene e vogliamo dimostrare il nostro valore”.

Per Veronica Schiavon, che vive in Giappone da tre anni, sarà una sorta di derby: “Fa strano trovare alcune compagne di squadra da avversarie. Hanno un gioco molto veloce e non mollano mai. Tenere alta la concentrazione per tutti gli ottanta minuti sarà importante”.

ITALDONNE
15 Manuela FURLAN (Svincolata, 58 caps)
14 Sofia STEFAN (Stade Rennais, 30 caps)
13 Maria Grazia CIOFFI (Rugby Colorno, 49 caps )
12 Beatrice RIGONI (Valsugana Rugby Padova, 19 caps)
11 Michela SILLARI (Harlequins, 37 caps)
10 Veronica SCHIAVON (Yokohama TKM, 81 caps)
9 Sara BARATTIN (Villorba Rugby, 74 caps) – capitano
8 Elisa GIORDANO (Valsugana Rugby Padova, 24 caps)
7 Isabella LOCATELLI (Rugby Monza 1949, 14 caps)
6 Ilaria ARRIGHETTI (Stade Rennais, 28 caps)
5 Alice TREVISAN (Rugby Riviera 1975, 42 caps)
4 Flavia SEVERIN (Benetton Treviso, 50 caps)
3 Lucia GAI (Stade Rennais, 50 caps)
2 Melissa BETTONI (Stade Rennais, 38 caps)
1 Elisa CUCCHIELLA (Rugby Belve Neroverdi, 65 caps)
A disposizione:
16 Michela ESTE (Benetton Treviso, 54 caps)
17 Gaia GIACOMOLI (Rugby Colorno F.C., 7 caps)
18 Sara TOUNESI (Rugby Colorno, 3 cap)
19 Valentina RUZZA (Valsugana Rugby Padova 16 caps)
20 Valeria FEDRIGHI (Verona Rugby, 5 caps)
21 Silvia GAUDINO (Rugby Monza 1949, 70 caps)
22 Paola ZANGIROLAMI (Valsugana Rugby Padova, 74 caps)
23 Veronica MADIA (Rugby Colorno, 6 caps)

PROSEGUI LA LETTURA

Mondiali femminili: Italia, superare l'ostacolo Giappone é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 08:00 di Tuesday 22 August 2017

]]>
0
Vuelta 2017: numero di Vincenzo Nibali, la terza tappa è sua! Froome in Maglia Rossa | Video Mon, 21 Aug 2017 15:30:03 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/489291/vuelta-2017-numero-di-vincenzo-nibali-la-terza-tappa-e-sua-froome-in-maglia-rossa-video http://www.outdoorblog.it/post/489291/vuelta-2017-numero-di-vincenzo-nibali-la-terza-tappa-e-sua-froome-in-maglia-rossa-video Lucia Resta Lucia Resta

Aggiornamento ore 17:25 - Capolavoro di Vincenzo Nibali nella terza tappa della Vuelta 2017, la prima per scalatori visti i due gran premi della montagna di prima categoria e uno di seconda. Lo Squalo è stato fenomenale nel finale, cancellando l’azione che Chris Froome aveva condotto sull’ultima salita. In rimonta il capitano della Bahrain-Merida ha battuto tutti gli altri big. La Maglia Rossa passa a Chris Froome, oggi terzo, che beneficia ancora dei secondi guadagnati con la cronosquadre. Nibali si prende la Maglia Verde di leader della classifica a punti.

La fuga di giornata oggi è partita poco dopo il via ed è stata animata da Fabricio Ferrari (Caja Rural-Seguros RGA), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Davide Villella (Cannonda-Drapac) e Anthony Turgis (Cofidis) che sono stati poco dopo raggiunti da Axel Domont, Alexandre Geniez (AG2R La Mondiale) e Fernando Orjuela (Manzana Postobon)

De Gendt ha transitato per primo sul Col de la Perche (prima categoria). Lungo la salita del Coll de la Rabassa, Domont ha attaccato guadagnando oltre 20” di vantaggio sugli altri battistrada, ma è stato poi da loro raggiunto prima dello scollinamento, a questo punto hanno attaccato Geniez e Villella e il francese ha scollinato per primo, mentre il gruppo riprendeva gli altri attaccanti. A 27 km dal termine anche Geniez e Villella sono stati ripresi dal gruppo guidato da Darwin Atapuma dell’UAE Team Emirates, ma l'italiano si è guadagnato la Maglia a Pois.

Lungo l’ultima salita è stato il Team Sky a prendere in mano la situazione e a preparare il terreno per l’attacco del suo capitano Chris Froome che è cominciato a 7,5 km dal termine. Nel frattempo alcuni big hanno perso terreno, non reggendo il ritmo degli uomini in nero, tra di loro anche Alberto Contador. L’unico che è riuscito a restare alla ruota di Froome è stato Esteban Chaves dell’Orica-Scott e i due hanno sollinato per primi sull’Alto de la Comella, ma in discesa i due sono stati raggiunti da Fabio Aru dell’Astana e Romain Bardet dell’AG2R La Mondiale.

Nell’ultimo chilometro sui quattro in testa sono rientrati altri cinque uomini guidati da Nibali, prima dell’ultima curva è partito all’attacco dello Squalo e nessuno gli ha tenuto testa, l’unico che avrebbe potuto chiudere il buco era Fabio Aru, ma evidentemente non sentiva nelle gambe la forza per farcela.

Vincenzo Nibali ha vinto la terza tappa della Vuelta 2017

Questi i primi dieci al traguardo:
1) Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) 4h 10’ 22”
2) David De La Cruz (Quick-Step Floors) s.t.
3) Chris Froome (Team Sky) s.t.
4) Romain Bardet (AG2R-La Mondiale) s.t.
5) Esteban Chaves (Orica-Scott) s.t.
6) Fabio Aru (Astana) s.t.
7) Nicolas Roche (BMC) s.t.
8) Tejay Van Garderen (BMC) s.t.
9) Domenico Pozzovivo (AG2R La Mondiale) s.t.
10) Michael Woods (Cannondale-Drapac) +25”

E queste le prime posizioni della classifica generale:
1) Chris Froome (Team Sky) 8h 53’ 44”
2) David De La Cruz (Quick-Step Floors) +2”
3) Nicolas Roche (BMC) +2”
4) Tejay Van Garderen (BMC) +2”
5) Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) +10”
6) Johan Esteban Chaves (Orica-Scott) +11”
7) Fabio Aru (Astana) +38”
8) Adam Yates (Orica-Scott) +39”
9) Domenico Pozzovivo (AG2R La Mondiale) +43”
10) Romain Bardet (AG2R La Mondiale) +48”

Vuelta 2017: presentazione della terza tappa


Si comincia subito a far sul serio oggi alla Vuelta 2017. Siamo solo alla terza tappa, dopo la cronosquadre di sabato vinta dalla BMC e la frazione per velocisti di ieri, vinta da Yves Lampaert (attuale Maglia Rossa), ma oggi, nella tappa di 158,5 km da Prades Conflent Canigó ad Andorra la Vella, ci sono già due salite molto interessanti di prima categoria.

Il primo gran premio della montagna di giornata è il Col de la Perche al km 31,5, ascesa di 19,5 km a una pendenza media del 4,8%, poi c’è il Coll de la Rabassa, al km 127,5, ossia ai -31 km, salita di 13,3 km a una pendenza media del 6.8%.

L’ultima difficoltà altimetria della tappa è l’Alto de la Comella, di seconda categoria, una salita di 4,3 km con una pendenza media dell’8,6% e si trova a soli 7 km dal traguardo. Lo sprint intermedio è posto lungo la salita dell’Alto della Comella, al km 147,1.

La tappa odierna, essendo abbastanza breve, parte tardi, alle 13:16, e si può vedere integralmente in diretta tv su Eurosport e in streaming tramite Eurosport Player e tramite SkyGo, sempre su abbonamento.

La tappa di ieri è stata molto nervosa, tanto che non è mai riuscita a partire una vera fuga, ma oggi i corridori non possono permettersi di essere stanchi, perché il percorso è duro e anche di difficile interpretazione dal punto di vista tattico, tra salite e discese molto impegnative. Sarà importante la composizione della fuga, ma è probabile che all’arrivo si facciano vedere in prima persona i capitani. Qui su questa pagina di Blogo troverete l risultato e le classifiche subito dopo la conclusione della tappa, prevista tra le 17:30 e le 18.

Vuelta 2017, tappa 3: altimetria e planimetria


PROSEGUI LA LETTURA

Vuelta 2017: numero di Vincenzo Nibali, la terza tappa è sua! Froome in Maglia Rossa | Video é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 17:30 di Monday 21 August 2017

]]>
0
Crotone-Milan 0-3: le telecronache di Pellegatti e Crudeli (Video) Mon, 21 Aug 2017 13:21:53 +0000 http://www.calcioblog.it/post/711609/crotone-milan-0-3-le-telecronache-di-pellegatti-e-crudeli-video http://www.calcioblog.it/post/711609/crotone-milan-0-3-le-telecronache-di-pellegatti-e-crudeli-video Stefano Capasso Stefano Capasso

Il nuovo Milan non ha fallito alla prima giornata di campionato battendo 3-0 fuori casa il Crotone di Davide Nicola. I rossoneri sono passati in vantaggio al sesto minuto di gioco grazie ad un calcio di rigore segnato da Kessié, concesso per una trattenuta di Ceccherini (espulso nell'occasione) su Cutrone. In grande forma il giovanissimo attaccante di Montella che poi ha segnato il gol del 2-0 ed ha propiziato quello del 3-0 di Suso, servendo l'assist allo spagnolo.

Queste le parole di Vincenzo Montella dopo il fischio finale: "Il rigore del nostro vantaggio? Non mi sembra il caso di commentare anche il VAR: ci si deve abituare, ma secondo me porterà serenità in campo e fuori. Stasera mi è piaciuto molto l’approccio, al di là dell’espulsione che comunque ci ha agevolato la partita. Se vogliamo diventare una squadra vincente, però, dobbiamo crescere nella gestione del pallone e della gara perché sul 3 a 0 abbiamo preso qualche cartellino di troppo: è l’unico neo di questa partita".

Crotone-Milan 0-3: le foto

PROSEGUI LA LETTURA

Crotone-Milan 0-3: le telecronache di Pellegatti e Crudeli (Video) é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 15:21 di Monday 21 August 2017

]]>
0
Inter-Fiorentina 3-0: la telecronaca di Recalcati (Video) | 20 Agosto 2017 Mon, 21 Aug 2017 13:08:45 +0000 http://www.calcioblog.it/post/711604/inter-fiorentina-3-0-la-telecronaca-di-recalcati-video-20-agosto-2017 http://www.calcioblog.it/post/711604/inter-fiorentina-3-0-la-telecronaca-di-recalcati-video-20-agosto-2017 Stefano Capasso Stefano Capasso

Buona la prima per Luciano Spalletti davanti al pubblico di San Siro. L'Inter si è infatti imposta 3-0 sulla Fiorentina nella prima giornata di campionato, riuscendo a portare a casa un bel successo. La partita si è messa subito bene perché dopo appena 5 minuti i nerazzurri hanno beneficiato di un calcio di rigore, poi trasformato da Mauro Icardi che al 15esimo ha segnato anche la rete del 2-0 con un colpo di testa. Al 79esimo è arrivato il gol di Perisic, un giocatore pienamente ritrovato dopo i mal di pancia di inizio estate.

Questa l'analisi di Spalletti al termine della partita: "Sono molto soddisfatto dell’esordio a San Siro, a cominciare dalla presenza del pubblico che ci ha trasmesso il suo affetto. La squadra ha giocato un buon calcio, contro una squadra che in alcuni frangenti ci ha messo in difficoltà. Icardi e Perisic? Hanno grande qualità nell’attaccare gli spazi, ma aggiungiamoci anche Miranda e Skriniar, che nei momenti di sofferenza hanno fatto il loro lavoro. C’è chi dice che il fuoriclasse sia io? Io mica faccio gol, sono i giocatori con le loro qualità a determinare i risultati. Io posso solo dare delle indicazioni. Per un’ora abbiamo fatto una buona partita e se lo facessimo anche per la mezz’ora mancante sarebbe un'Inter interessante. Ci è mancato qualcosa anche nella finalizzazione e nella rifinitura sotto porta, ci dobbiamo lavorare. Abbiamo l’obbligo di costruire, di cominciare l’azione: è chiaro che arrivano dei momenti durante la partita in cui gli avversari non te lo permettono, ma il fatto di essere attaccati deve farci felici perché ci permetterebbe di trovare lo spazio per verticalizzare".

PROSEGUI LA LETTURA

Inter-Fiorentina 3-0: la telecronaca di Recalcati (Video) | 20 Agosto 2017 é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 15:08 di Monday 21 August 2017

]]>
0
Atalanta-Roma 0-1: la telecronaca di Zampa (Video gol) | 20 Agosto 2017 Mon, 21 Aug 2017 12:54:11 +0000 http://www.calcioblog.it/post/711600/atalanta-roma-0-1-la-telecronaca-di-zampa-video-gol-20-agosto-2017 http://www.calcioblog.it/post/711600/atalanta-roma-0-1-la-telecronaca-di-zampa-video-gol-20-agosto-2017 Stefano Capasso Stefano Capasso

Carlo Zampa ieri ha festeggiato il primo successo della Roma di Eusebio Di Francesco. I giallorossi sono riusciti a portare a casa i tre punti da Bergamo, pur non giocando una partita esaltante sotto il profilo del gioco. La Roma è ancora un cantiere aperto e, per arrivare alla vittoria, ha beneficiato di un calcio di punizione che Kolarov ha fatto passare sotto la barriera sorprendendo Berisha. Nella ripresa i capitolini hanno rischiato moltissimo in difesa, in modo particolare al 42esimo minuto quando l'ex viola Ilicic ha colpito un palo clamoroso su un traversone dell'argentino Gomez. Alla fine, comunque, il risultato di 1-0 maturato nel primo tempo ha retto fino al triplice fischio finale.

Al termine della partita Di Francesco ha fatto i complimenti alla squadra per la determinazione dimostrata: "Avevo chiesto una prova di carattere rispetto all'ultima prova. Abbiamo fatto molto bene su un campo difficile. L’anno scorso avevamo perso, oggi no. Dovevamo essere più bravi negli ultimi 20 minuti col possesso palla. Ma vedo una squadra che ha il desiderio di portare a casa i 3 punti. Come fanno le squadre forti: vittoria sporca ma fondamentale".

PROSEGUI LA LETTURA

Atalanta-Roma 0-1: la telecronaca di Zampa (Video gol) | 20 Agosto 2017 é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 14:54 di Monday 21 August 2017

]]>
0
Curiosità ovali: Toby Flood, il britannico che sogna la Germania Mon, 21 Aug 2017 10:20:59 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/566546/curiosita-ovali-toby-flood-il-britannico-che-sogna-la-germania http://rugby1823.blogosfere.it/post/566546/curiosita-ovali-toby-flood-il-britannico-che-sogna-la-germania DuccioFumero DuccioFumero

Toulouse's English fly-half Toby Flood looks on as Toulouse's and Stade Francais' players vie in a scrum  during the French Top 14 rugby union match beetween Stade Francais Paris and Toulouse on January 8, 2017, at the Jean Bouin Stadium in Paris. / AFP / MARTIN BUREAU        (Photo credit should read MARTIN BUREAU/AFP/Getty Images)

La maglia dell'Inghilterra l'ha indossata l'ultima volta nel 2013, poi il trasferimento in Francia ha chiuso le porte della nazionale a Toby Flood. E l'apertura britannica quest'anno torna in Patria, ma la strada verso la maglia inglese sembra chiusa da George Ford e Owen Farrell. E, allora, ecco che Flood pensa a un clamoroso cambio di casacca e vuole indossare la maglia della Germania.

Toby Flood, infatti, è da parte di madre di origine tedesca. Suo nonno scappò dalla Germania nazista nel 1936 e sua mamma, che da nubile si chiamava Lieven, è l'ultima discendente che porta ancora il cognome tedesco della famiglia. Ora Toby Flood non sa se e come potrebbe aiutare la Germania, ma ha confessato al Times che, se le porte della nazionale inglese restassero chiuse "non mi dispiacerebbe dare una mano a una nazione emergente". Non solo perché Toby ha ammesso che "sono sempre fiero di essere tedesco. Mia mamma dieci anni fa è tornata in Germania per riunirsi con la famiglia d'origine e mi piacerebbe poter aiutare il rugby in Germania".

PROSEGUI LA LETTURA

Curiosità ovali: Toby Flood, il britannico che sogna la Germania é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 12:20 di Monday 21 August 2017

]]>
0
Mitre 10 Cup: Canterbury fa già paura Mon, 21 Aug 2017 08:30:36 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/566543/mitre-10-cup-canterbury-fa-gia-paura http://rugby1823.blogosfere.it/post/566543/mitre-10-cup-canterbury-fa-gia-paura DuccioFumero DuccioFumero

NELSON, NEW ZEALAND - AUGUST 18: Final Score during the Mitre 10 Cup round one match between Tasman and Canterbury at Trafalgar Park on August 18, 2017 in Nelson, New Zealand. (Photo by Evan Barnes/Getty Images)

Domina Canterbury la sfida di Nelson contro Tasman e spaventa già gli avversari. Dopo i Crusaders nel Super Rugby la squadra provinciale di Christchurch mostra subito i muscoli. Con lei vincono - nella Premiership - Taranaki, North Harbour e Counties Manakau.

MITRE 10 CUP - PRIMA GIORNATA
North Harbour v Otago 19-17
Tasman v Canterbury 0-39
Hawke’s Bay v Southland 24-16
Taranaki v Waikato 34-29
Counties Manukau v Auckland 16-14
Northland v Bay of Plenty 28-23
Manawatu v Wellington 29-41

MITRE 10 CUP - CLASSIFICHE
Premiership: Canterbury, Taranaki 5; North Harbour, Counties Manakau 4; Waikato 2; Auckland 1; Tasman 0
Championship: Wellington, Northland 5; Hawke's Bay 4; Otago, Bay of Plenty, Manawatu 1; Southland 0

PROSEGUI LA LETTURA

Mitre 10 Cup: Canterbury fa già paura é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 10:30 di Monday 21 August 2017

]]>
0
Rassegna stampa: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport di lunedì 21 agosto 2017 Mon, 21 Aug 2017 08:22:43 +0000 http://www.calcioblog.it/post/711592/rassegna-stampa-prime-pagine-gazzetta-corriere-e-tuttosport-di-lunedi-21-agosto-2017 http://www.calcioblog.it/post/711592/rassegna-stampa-prime-pagine-gazzetta-corriere-e-tuttosport-di-lunedi-21-agosto-2017 Mirko Nicolino Mirko Nicolino

La Gazzetta dello Sport di oggi, lunedì 21 agosto, apre con “StreMilano!”: Icardi lancia l’Inter contro una modesta Fiorentina, Cutrone in gol contro un Crotone ridotto subito in 10 uomini dalla VAR. In falsa apertura, il chiaro-scuro della moviola in campo: “E la VAR va, ma…”: in alcune partite l’assistenza video ha dato buoni risultati, in Bologna-Torino c’è stato un pasticcio che non ha evitato errori. Di spalla: la Roma che vince a Bergamo con una punizione di Kolarov, ma quanti rimpianti per un’ottima Atalanta.

“Rieccole!” è il titolo d’apertura del Corriere dello Sport di oggi, che fa chiaramente riferimento alle due milanesi: doppietta di Icardi contro la Fiorentina; Cutrone ancora protagonista con i rossoneri, mentre oggi sbarca Kalinic. In tagalio alto, la vittoria della Roma a Bergamo, decide Kolarov. L’editoriale di Alessandro Vocalelli: “I nodi del VAR, il rilancio di Milano”. In taglio centrale, spazio anche al mercato della Juve: ore decisive per Spinazzola, poi dovrebbe toccare a Garay. Estero: il Barcellona vince tra le lacrime.

Tuttosport apre con il mercato dei campioni d’Italia: “Strootman, la Juve ci riprova”: Cuadrado la possibile carta decisiva, André Gomes del Barcellona è l’alternativa, Sturaro può trasformarsi in terzino. In falsa apertura, il pareggio del Torino ieri a Bologna e i dubbi sul VAR. In taglio basso, focus sulle vittorie di Milan e Inter rispettivamente contro Crotone e Fiorentina; il calcio estero con Conte che dopo lo stop alla prima giornata vince il derby in trasferta contro il Tottenham.

PROSEGUI LA LETTURA

Rassegna stampa: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport di lunedì 21 agosto 2017 é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 10:22 di Monday 21 August 2017

]]>
0
Affari italiani: Zebre federali, un’anomalia non sostenibile Mon, 21 Aug 2017 07:00:27 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/566536/affari-italiani-zebre-federali-unanomalia-non-sostenibile http://rugby1823.blogosfere.it/post/566536/affari-italiani-zebre-federali-unanomalia-non-sostenibile DuccioFumero DuccioFumero

zebre-private.jpg

Le Zebre sono federali e al momento navigano a vista, con giocatori che lasciano la barca alla prima occasione, un AD che lavora in silenzio senza rilasciare dichiarazioni, ma soprattutto con la Fir obbligata a investire nella franchigia di Parma più dei 4 milioni (ufficiali) messi sul tavolo negli ultimi due anni.

Ed è questo il punto chiave dell’affaire che ha caratterizzato l’estate ovale italiana. La Fir non naviga in buone acque, il bilancio chiuso in rosso l’anno scorso fa ancora rumore e l’ottimismo espresso per il futuro appare quantomeno “ottimistico”. L’Italia ha un contratto con il Board della Guinness Pro 14 fino al 2020 (almeno) e, quindi, le Zebre dovranno sopravvivere almeno fino ad allora. Sarebbe meglio anche oltre - per non buttare via un decennio di avventura celtica - ma almeno fino ad allora. E siamo sicuri che la Fir possa permettersi questo esborso extra?

Le Zebre federali devono essere un’anomalia, qualcosa di momentaneo nell’attesa di qualcosa di diverso e di migliore. E non parliamo dell’accrocco privato visto in questi due anni - dove tra parentesi c’era un legame con la Fir (leggi Cantoni) che sapeva di conflitto d’interesse e ha reso tutto più oscuro e confuso - ma di un privato, o un gruppo di investitori, che sappiano investire soldi veri nel progetto. Cioè non una raccolta faticosa dei 300mila euro di capitale sociale, ma fideiussioni, un business plan e un progetto che vada oltre il 2020.

Lo sappiamo bene che in questo momento tutto ciò è difficile. Lo è per la situazione economica italiana e lo è la situazione rugbistica italiana, dove sinceramente chiedere a un imprenditore di investire è chiedere puro mecenatismo (misto a follia e un po’ di sano masochismo), piuttosto che proporre un sistema sportivo, gestione ed economico che funziona. Ma è obbligatorio, perché la Federazione non può sostenere in toto una franchigia professionistica. Mancano i soldi, checché se ne dica e si voglia far credere, e vanno spesi meglio. Le Zebre sono federali, ma sia un’anomalia da correggere il prima possibile, senza protagonismi, egoismi o egocentrismi di cui il rugby italiano non ha certo bisogno.

Foto - Zebre Rugby

PROSEGUI LA LETTURA

Affari italiani: Zebre federali, un’anomalia non sostenibile é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 09:00 di Monday 21 August 2017

]]>
0
Mondiali femminili: Stefan "Deluse, ma ora vogliamo vincere" Mon, 21 Aug 2017 06:00:44 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/566540/mondiali-femminili-stefan-deluse-ma-ora-vogliamo-vincere http://rugby1823.blogosfere.it/post/566540/mondiali-femminili-stefan-deluse-ma-ora-vogliamo-vincere DuccioFumero DuccioFumero

stefan.jpg

Un giorno separa la Nazionale Italiana Femminile dalla quarto match nella Women’s Rugby World Cup. Le azzurre affronteranno il Giappone martedì 22 agosto al “Queen’s University” Stadium di Belfast alle 12 locali (13 italiane) nella semifinale valida per il nono posto nel torneo. Il match sarà trasmesso in diretta su worldrugby.org e rwcwomens.com.

Una delle protagoniste in campo con la maglia dell’Italdonne nella fase a gironi di Dublino è stata Sofia Stefan. Trentesima presenza conquistata contro la Spagna, 20 punti realizzati in maglia Azzurra nel corso della sua carriera, ha analizzato il momento della squadra guidata da coach Di Giandomenico: “Non ci siamo dette quale sarebbe stato il nostro obiettivo. Forse per scaramanzia, ma sapevamo che potevamo ambire ad entrare nelle prime otto squadre al mondo. Ci siamo allenate bene sia nei raduni precedenti al mondiale che qui in Irlanda. E’ stato duro il post partita contro la Spagna, ma adesso ci siamo riprese al meglio e siamo pronte ad affrontare il Giappone per vincere e prenderci quello per cui noi lottiamo ogni volta che scendiamo in campo”.

“Nella prima partita – continua Sofia – risultato a parte credo che abbiamo lottato alla pari per gran parte del match contro gli Usa che ora sono in semifinale. Abbiamo commesso qualche errore di troppo in attacco che ci avrebbe concesso di strappare almeno un punto bonus difensivo. Anche con l’Inghilterra non abbiamo reso come potevamo in fase offensiva. Sono le campionesse del mondo in carica e l’hanno dimostrato sul campo. Con la Spagna per noi è sempre una partita particolare: siamo state oggettivamente opache e non abbiamo messo in campo quello che dimostriamo ogni volta in allenamento. La meta non data ci ha tagliato le gambe a livello mentale e non siamo state brave a reagire”.

Prossimo avversario il Giappone: “Hanno una gran velocità. Abbiamo una gran voglia di rifarci dalle tre partite nel girone e daremo ancora di più in campo. Siamo molto concentrate e vogliamo vincere. Ce lo meritiamo per tutto quello che abbiamo costruito qui e, soprattutto, in precedenza. Non sarà facile. Sarà dura, come in ogni partita che giochiamo: nulla è mai scontato”.

Una voce, costante e sfortunata, è stata quella degli infortuni nelle prime tre partite: “Abbiamo cercato di stigmatizzare il tutto con battute tra di noi. Gli infortuni fanno parte del gioco e con partite ogni quattro giorni è naturale che il rischio possa aumentare. Dispiace aver perso tre pedine fondamentali sia a livello tecnico che umano. Avremo motivazioni in più contro il Giappone giocando anche per loro”.

“So che sto vivendo il sogno di una vita – conclude Sofia Stefan - . Abbiamo aspettato tutte con grande ansia questo momento e un po’ fa strano essere già arrivati all’ultima settimana in Irlanda. Una parte del gruppo lascerà al termine del Mondiale… a livello emotivo non sarà facile. Io continuerò a vestire la maglia Azzurra fin quando sarà possibile: è una sensazione bellissima poter giocare per la propria Nazionale”.

PROSEGUI LA LETTURA

Mondiali femminili: Stefan "Deluse, ma ora vogliamo vincere" é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 08:00 di Monday 21 August 2017

]]>
0