it_IT Sport Blogosfere.it - Ultime notizie della sezione Sport Sat, 26 Sep 2020 17:52:11 +0000 Sat, 26 Sep 2020 17:52:11 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogosfere.it/sport 2004-2014 Blogo.it Caso Diawara: Verona-Roma 3-0 a tavolino Tue, 22 Sep 2020 17:14:41 +0000 https://www.calcioblog.it/post/778607/caso-diawara-verona-roma-3-0-tavolino https://www.calcioblog.it/post/778607/caso-diawara-verona-roma-3-0-tavolino Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog Document moved

Document has moved here.

PROSEGUI LA LETTURA

Caso Diawara: Verona-Roma 3-0 a tavolino é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 17:14 di Tuesday 22 September 2020

]]>
0
Serie A 2020-21, 1a giornata: Milan trionfa sul Bologna grazie ad Ibrahimovic Mon, 21 Sep 2020 20:53:06 +0000 https://www.calcioblog.it/post/778594/serie-a-2020-21-1a-giornata-milan-bologna-2-0 https://www.calcioblog.it/post/778594/serie-a-2020-21-1a-giornata-milan-bologna-2-0 Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Il Milan di Pioli riparte alla grandissima nel campionato 2020-2021 di Serie A e si porta a casa la prima vittoria contro il Bologna grazie alla doppietta di un Ibrahimovic in forma smagliante, riuscito a segnare la prima rete al 35' e fare il bis al 51' con un rigore.

Tante le occasioni sprecate dal Bologna, così come quelle che il Milan si è lasciato sfuggire nei 90 minuti di match, ma è il risultato finale a contare: al fischio dell'arbitro restano soltanto i due gol di Zlatan Ibrahimovic, che regala al suo Milan i primi tre punti in classifica per il nuovo campionato.

Giocate sabato 19 settembre 2020
Fiorentina - Torino 1-0
Verona - Roma 0-0

Giocate domenica 20 settembre 2020
Parma - Napoli 0-2
Genoa - Crotone 4-1
Sassuolo - Cagliari 1-1
Juventus - Sampdoria 3-0

Lunedì 21 settembre 2020
Milan - Bologna 2-0

Mercoledì 30 settembre 2020
Ore 18:00, Benevento - Inter
Ore 18:00, Udinese - Spezia
Ore 20:45, Lazio - Atalanta

In classifica al momento troviamo Genoa, Juventus, Milan, Napoli e Fiorentina con 3 punti a testa, Sassuolo, Cagliari, Roma e Verona con un punto e tutte le altre a zero punti.

PROSEGUI LA LETTURA

Serie A 2020-21, 1a giornata: Milan trionfa sul Bologna grazie ad Ibrahimovic é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 20:53 di Monday 21 September 2020

]]>
0
Miozzo (CTS): "Riaprire gli stadi ad oltre 1.000 persone è follia" Mon, 21 Sep 2020 08:28:23 +0000 https://www.calcioblog.it/post/778589/miozzo-cts-riaprire-stadi-1000-persone-follia https://www.calcioblog.it/post/778589/miozzo-cts-riaprire-stadi-1000-persone-follia Mirko Nicolino Mirko Nicolino

cts riapertura stadi follia

Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato tecnico scientifico nominato dal governo per affrontare l’emergenza coronavirus è preoccupato per la riapertura degli stadi avvenuta ieri. In impianti in grado di contenere diverse decine di migliaia di spettatori, è stato dato l’accesso a 1.000 persone, nella maggior parte dei casi scelte dai club e dagli sponsor degli stessi. L’idea è quella di ampliare la capienza gradualmente, ma di fronte alle richieste di aumentare gli ingressi negli impianti, Miozzo ricorda "le conseguenze drammatiche che ha avuto Atalanta-Valencia del 19 febbraio".

CTS: no agli stadi di calcio, ma gli altri eventi?

Il coordinatore del CTS è sicuro che "aprire con più di mille spettatori è, in questo momento, impensabile". "Pensare di riempire gli spalti sarebbe una follia", spiega riferendosi alle scelte adottate in altri Paesi dell’UE. In Germania, ad esempio, le istituzioni hanno dato il via libera al 20% della capienza degli stadi che rispettino le norme anti-covid. Del resto, viene spontaneo chiedersi dove erano Miozzo e il CTS quando ad inizio settembre, in occasione del GP di Misano venivano coinvolti nell’intero weekend oltre 20mila spettatori. Probabilmente al virus non interessano gli eventi motoristici… E nemmeno il mare, perché al di là di ogni protocollo previsto (distanziamento, vigilantes comunali sulle spiagge, spostamenti scagionati), questa estate si è assistito ad assembramenti incontrollati in ogni dove, soprattutto sui mezzi pubblici e nelle discoteche.

Possibile che il problema più grave della pandemia sia la gestione dei flussi di numeri limitati di tifosi prima, durante e dopo le partite di calcio? Qualquadra non cosa.

PROSEGUI LA LETTURA

Miozzo (CTS): "Riaprire gli stadi ad oltre 1.000 persone è follia" é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 08:28 di Monday 21 September 2020

]]>
0
Serie A 2020-21, 1a giornata: vittorie per Juve, Napoli e Genoa Sun, 20 Sep 2020 21:11:44 +0000 https://www.calcioblog.it/post/778573/serie-a-prima-giornata-2020-2021-risultati-classifica https://www.calcioblog.it/post/778573/serie-a-prima-giornata-2020-2021-risultati-classifica Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Due vittorie casalinghe, una in trasferta e un pareggio è il bilancio dei match della prima giornata di Serie A che si sono disputati oggi, domenica 20 settembre 2020. Dopo i due anticipi di ieri, sono scese in campo altre otto squadre, mentre domani tocca a Milan e Bologna e il 30 settembre saranno recuperate tre partite di squadre alle prese con casi di positività al Covid-19.

Oggi i primi a scendere in campo sono stati Parma e Napoli, nel lunch match di mezzogiorno, e i partenopei si sono imposti in trasferta per 2-0 grazie ai gol di Mertens al 63’ e di Insigne al 77’. Alle 15 è toccato a Genoa e Crotone, partita che ha visto i padroni di casa vincere per 4-1: i rossoblù sono andati in vantaggio già al 6’ con Destro e hanno raddoppiato al 9’ con Pandev, poi Riviene ha accorciato le distanze al 28’, ma al 34’ è arrivato il terzo gol genoano con Zappacosta. Nel secondo tempo un solo gol, quello del poker del Grifone, segnato da Pjaca al 75’.

Alle 18 si è disputato il match tra Sassuolo e Cagliari finito in parità per 1-1 con i gol sardo di Simeone al 77’ e quello di Bourabia all’87’ per il pari neroverde. In serata c’è stato l’atteso esordio di Andrea Pirlo sulla panchina della Juventus ed è stato un battesimo bagnato da un convincente successo dei campioni d’Italia per 3-0 in casa contro la Sampdoria: i gol bianconeri di Kulusevski al 13’, Bonucci al 78’ e Cristiano Ronaldo all’88’.

Giocate sabato 19 settembre 2020
Fiorentina - Torino 1-0
Verona - Roma 0-0

Giocate domenica 20 settembre 2020
Parma - Napoli 0-2
Genoa - Crotone 4-1
Sassuolo - Cagliari 1-1
Juventus - Sampdoria 3-0

Lunedì 21 settembre 2020
Ore 20:45, Milan - Bologna

Mercoledì 30 settembre 2020
Ore 18:00, Benevento - Inter
Ore 18:00, Udinese - Spezia
Ore 20:45, Lazio - Atalanta

In classifica per ora troviamo Genoa, Juventus, Napoli e Fiorentina con 3 punti a testa, Sassuolo, Cagliari, Roma e Verona con un punto e tutte le altre a zero punti, ovviamente dodici squadre hanno disputato una partita, mentre altre otto aspettano ancora di giocare tra domani e mercoledì della prossima settimana.

PROSEGUI LA LETTURA

Serie A 2020-21, 1a giornata: vittorie per Juve, Napoli e Genoa é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 21:11 di Sunday 20 September 2020

]]>
0
Tennis, Internazionali d’Italia 2020: le finali sono Djokovic-Schwartzman e Halep-Pliskova Sun, 20 Sep 2020 20:50:02 +0000 https://www.outdoorblog.it/post/517796/tennis-internazionali-ditalia-2020-le-finali-sono-djokovic-schwartzman-e-halep-pliskova https://www.outdoorblog.it/post/517796/tennis-internazionali-ditalia-2020-le-finali-sono-djokovic-schwartzman-e-halep-pliskova Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Finalisti Roma Internazionali d'Italia 2020

Si sono disputate oggi, davanti a un pubblico di mille persone, le semifinali degli Internazionali d’Italia 2020 al Foro Italico di Roma e domani sono in programma le finali. Per il titolo femminile si sfideranno la campionessa uscente ceca Karolina Pliskova e la romena Simona Halep, mentre al maschile si affronteranno Novak Djokovic, il numero 1 al mondo che è alla sua decima finale a Roma, e l’argentino Diego Schwartzman, che, invece, è alla sua prima finale in un Masters 1000.

Per quanto riguarda le donne, Halep, che è testa di serie numero 1, oggi ha superato in semifinale in tre set la spagnola Garbiñe Muguruza per 6-3, 4-6, 6-4 in due ore e un quarto di gioco. Pliskova, che è la testa di serie numero 2, ha invece battuto nettamente la sua connazionale Marketa Vondrousova per 6-2, 6-4 in un’ora e 23 minuti di gioco.

Tra gli uomini, invece, Djokovic, testa di serie numero 1, ha battuto il norvegese Casper Ruud, che ieri ha eliminato ai quarti l’azzurro Matteo Berrettini. Il serbo si è imposto 7-5, 6-3 in due ore e 12 minuti. Spettacolare la seconda semifinale, quella tra l’argentino Schwartzman, testa di serie numero 8 che ieri ai quarti ha eliminato il nove volte vincitore Rafael Nadal, e il canadese Denis Shapovalov, testa di serie numero 12. Il sudamericano si è imposto in tre ore e 13 minuti per 6-4, 5-7, 7-6(4). Domani alle 14 la finale femminile e alle 17 quella maschile.

PROSEGUI LA LETTURA

Tennis, Internazionali d’Italia 2020: le finali sono Djokovic-Schwartzman e Halep-Pliskova é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 20:50 di Sunday 20 September 2020

]]>
0
Tour de France 2020: trionfa il 22enne Tadej Pogacar. Ultima tappa a Bennett (anche Maglia Verde) Sun, 20 Sep 2020 19:41:30 +0000 https://www.outdoorblog.it/post/517781/tour-de-france-2020-tadej-pogacar https://www.outdoorblog.it/post/517781/tour-de-france-2020-tadej-pogacar Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

È stato un Tour de France diverso dagli altri, ma molto emozionante, una Grande Boucle che, molto probabilmente, ci ha fatto assistere alla nascita di una grande stella: Tadej Pogacar. Lo sloveno, che domani, 21 settembre 2020, compie 22 anni, ha ottenuto già il massimo risultato in carriera per un ciclista e lo ha fatto mettendo il suo sigillo sulla cronoscalata del sabato, la penultima tappa di ieri con arrivo a La Planche de Belles Filles che tanti campioni ha consacrato in questi ultimi anni, da Chris Froome a Vincenzo Nibali, due dei grandi assenti di questa edizione del Tour.

Pogacar ha soffiato la Maglia Gialla al suo connazionale Primoz Roglic, che era il vincitore annunciato, proprio nell’ultima occasione, poi, oggi, nella tappa conclusiva con arrivo sugli Champs-Elisée, la festa per lui e per Sam Bennett, l’irlandese della Deceuninck-Quick Step che ha vinto la decima e la ventunesima tappa e ha ottenuto sempre ottimi piazzamenti in tutte le tappe per velocisti, meritando così la Maglia Verde, strappata a Peter Sagan, che cercava la sua ottava vittoria nella classifica a punti.

Bennett oggi ha vinto l’ultima tappa in volata davanti a Mads Pedersen della Trek Segafredo e lo stesso Sagan della Bora-hansgrohe, mentre l’UAE-Team Emirates si coccolava la sua Maglia Gialla. Pogacar è stato un vero e proprio cannibale in questo Tour, visto che, oltre al successo in classifica generale, ha vinto tre tappe e ha conquistato anche la Maglia Bianca, che spetta al miglior giovane under 25, e la Maglia a Pois perché è stato anche il miglior scalatore.

Per gli italiani non è stato un grande Tour, non c’erano uomini adatti a lottare per la Maglia Gialla, Fabio Aru si è ritirato e comunque aveva in squadra Pogacar, evidentemente più in forma di lui, mentre i velocisti non sono riusciti a ottenere vittorie. Il migliore è stato Damiano Caruso, che di fatto tiene alto il tricolore entrando in top-ten, proprio al decimo posto.

In questa annata anomala il ciclismo si troverà ad affrontare in autunno le corse che solitamente sono protagoniste della primavera, ossia la Freccia Vallone (il 30 settembre), la Liegi-Bastone-Liegi (il 4 ottobre) e, soprattutto, il Giro d’Italia, dal 3 al 25 ottobre, mentre la Vuelta di Spagna è in programma dal 20 ottobre all’8 novembre. Purtroppo il calendario che è stato rivisto a causa dell’emergenza Covid-19 costringe i ciclisti a fare delle scelte.

Questa la top-ten finale della classifica generale del Tour de France 2020:

1) Tadej Pogacar (UAE-Team Emirates) 87h 20’ 05”
2) Primoz Roglic (Team Jumbo-Visma) +59”
3) Richie Porte (Trek-Segafredo) +3’ 30”
4) Mikel Landa (Bahrain-McLaren) +5’ 58”
5) Enric Mas (Movistar Team) +6’ 07”
6) Miguel Ángel López (Astana Pro Team) +6’ 47”
7) Tom Dumoulin (Team Jumbo-Visma) +7’ 48”
8) Rigoberto Uran (EF Pro Cycling) +8’ 02”
9) Adam Yates (Mitchelton-Scott) +9’ 25”
10) Damiano Caruso (Bahrain-McLaren) +14’ 03”

PROSEGUI LA LETTURA

Tour de France 2020: trionfa il 22enne Tadej Pogacar. Ultima tappa a Bennett (anche Maglia Verde) é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 19:41 di Sunday 20 September 2020

]]>
0
Serie A 2020-2021, prima giornata: Fiorentina-Torino 1-0, Verona-Roma 0-0 Sat, 19 Sep 2020 21:02:11 +0000 https://www.calcioblog.it/post/778559/serie-a-2020-2021-prima-giornata-anticipi https://www.calcioblog.it/post/778559/serie-a-2020-2021-prima-giornata-anticipi Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Un solo gol nei due anticipi della prima giornata della stagione 2020-2021 del campionato di calcio di Serie A. Mentre il governo e le Regioni discutevano dell’apertura degli stadi in tutta Italia già da domani, anche se solo per mille persone per ogni stadio, andavano in scena le prime due partite.

I primi a scendere in campo alle 18 sono stati Fiorentina e Torino. A casa propria i viola si sono imposti per 1-0 grazie al gol segnato da Castrovilli al 78’. In precedenza Biraghi si era visto annullare un gol per fuorigioco al 47’ dopo il controllo del VAR.

E quello di Castrovilli è stato l’unico gol del sabato, visto che tra Verona e Roma è finita a reti bianche. Tra l’altro l’Hellas aveva già il permesso di ospitare pubblico sugli spalti, grazie a un’ordinanza del Presidente della Regione Veneto Luca Zaia, ma avendo avuto l’ok solo stamattina, non si è potuta organizzare in tempo e dunque si è giocato lo stesso a porte vuote.

Domani sono in programma altri quattro match, mentre Milan e Bologna giocano lunedì sera. Il 30 settembre saranno da recuperare tre partite che sono state rinviate a causa della positività al Covid di alcuni giocatori.

Qui di seguito il programma di questa prima giornata della nuova

Giocate sabato 19 settembre 2020
Fiorentina - Torino 1-0
Verona - Roma 0-0

Domenica 20 settembre 2020
Ore 12:30, Parma - Napoli
Ore 15:00, Genoa - Crotone
Ore 18:00, Sassuolo - Cagliari
Ore 20:45, Juventus - Sampdoria

Lunedì 21 settembre 2020
Ore 20:45, Milan - Bologna

Mercoledì 30 settembre 2020
Ore 18:00, Benevento - Inter
Ore 18:00, Udinese - Spezia
Ore 20:45, Lazio - Atalanta

In classifica per ora la Fiorentina ha 3 punti, Roma e Verona 1, Torino resterà a zero per questa prima giornata.

PROSEGUI LA LETTURA

Serie A 2020-2021, prima giornata: Fiorentina-Torino 1-0, Verona-Roma 0-0 é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 21:02 di Saturday 19 September 2020

]]>
0
Serie A, da domani stadi aperti per mille spettatori Sat, 19 Sep 2020 18:42:16 +0000 https://www.calcioblog.it/post/778556/serie-a-stadi-riaperti-per-mille-spettatori https://www.calcioblog.it/post/778556/serie-a-stadi-riaperti-per-mille-spettatori Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Stadi di Serie A riaperti per mille persone

È arrivato l’ok del governo alla riapertura degli stadi delle squadre di Serie A in tutta Italia. Oggi, infatti, dopo che anche il Veneto e la Lombardia, seguendo l’esempio dell’Emilia Romagna, hanno emanato delle proprie ordinanze per consentire l’accesso di mille spettatori negli stadi per le partite di Serie A, il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia ha convocato una riunione d’urgenza, in videoconferenza, con le regioni e con i ministri dello Sport Vincenzo Spadafora e della Salute Roberto Speranza.

La reazione delle regioni era arrivata dopo che Spadafora aveva consentito l’apertura del Foro Olimpico a mille spettatori per le semifinali e finali degli Internazionali di Tennis a Roma, che si concluderanno lunedì. Il governo ha poi fatto la sua contro-mossa convocando la riunione per cercare di evitare disparità tra una regione e l’altra. Si tratta comunque di una soluzione provvisoria.

L’impegno è, da oggi fino al 7 ottobre, di trovare un piano condiviso tra governo e regioni in vista del prossimo Dpcm, sulla base delle valutazioni del ministero della Salute e del Comitato tecnico scientifico della curva epidemiologica. L’obiettivo è di definire una percentuale di ingresso che tenga conto della capienza degli impianti per ogni disciplina sportiva, non solo il calcio.

Il ministro Spadafora ha spiegato che per “non fare disparità tra le squadre e come sperimentazione in vista delle prossime aperture” ha chiesto che “la decisione dell'apertura al pubblico da parte di alcune Regioni venisse estesa a tutto il territorio nazionale” con l’obiettivo di “definire un protocollo unico che preveda una percentuale di spettatori in base alla capienza reale degli impianti”.

Anche se l’ok vale già per le partite di domani, bisogna vedere se tutte le squadre sono in grado di mettere in atto quanto richiesto per poter aprire lo stadio a mille spettatori, che dovranno essere indirizzati e tenuti d’occhio dagli steward e dovranno entrare e muoversi all’interno dello stadio rispettando le norme anti-Covid. Infatti per esempio questa sera Verona-Roma si è giocata a porte chiuse nonostante l’ordinanza di Luca Zaia permettesse di aprire lo stadio a mille persone, ma l’Hellas ha avuto troppo poco tempo per organizzarsi.

La Juventus, invece, ha fatto sapere che domani nel suo Stadio ci saranno mille spettatori “invitati”. Ma c’è da dire che la società bianconera sta lavorando già da molto tempo con il Comune di Torino alla riapertura del proprio stadio.

Intanto è subito stata innescata una nuova polemica, perché il Presidente della Federcalcio Gabriele Gravina difende anche gli interessi delle altre società di Serie B e C:

“L'apertura degli stadi al pubblico è una bella notizia, ma il fatto che il via libera sia arrivato solo per la Serie A, e non per gli altri campionati professionistici, mi lascia perplesso. I protocolli di sicurezza sono i medesimi in tutte e tre le serie professionistiche, così come lo devono essere le regole per il distanziamento, quindi anche su questo tema ci deve essere lo stesso trattamento. Nei mesi difficili del Covid, il calcio tutto ha dimostrato grande responsabilità. Sono convinto che verrà preso il medesimo provvedimento prima dell'avvio ufficiale dell'attività della B e della C, previsto per il prossimo fine settimana”

PROSEGUI LA LETTURA

Serie A, da domani stadi aperti per mille spettatori é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 18:42 di Saturday 19 September 2020

]]>
0
Veneto apre gli stadi a mille tifosi. Lega Serie A: “Da Spadafora no al dialogo, meritiamo rispetto” Sat, 19 Sep 2020 13:03:19 +0000 https://www.calcioblog.it/post/778553/veneto-stadi https://www.calcioblog.it/post/778553/veneto-stadi Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Presidente Regione Veneto Luca Zaia apre stadi

Mentre il ministero dello Sport ancora temporeggia e, dopo aver aperto alcuni eventi sportivi (a partire dagli Internazionali d’Italia di tennis) a un limitato numero di spettatori, ancora non si esprime ufficialmente sugli stadi di calcio, le regioni provvedono autonomamente a normare la partecipazione agli eventi sportivi e così dopo Stefano Boccini, che lo ha fatto in Emilia-Romagna, ora anche Luca Zaia ha firmato un’ordinanza con la quale consente ai veneti di accedere agli stadi di calcio nel limitato numero di mille persone, mentre nei palasport al chiuso ne possono entrare 700 al massimo.

Ovviamente dovrà essere rispettato il distanziamento sociale e si dovrà indossare la mascherina anche all’aperto quando ci si sposta da e verso il proprio posto ed è assolutamente vietato stare in piedi o cambiare posto.

Tuttavia la partita di stasera tra Verona e Roma resterà a porte chiuse perché non c’è stato il tempo di organizzare la vendita dei biglietti e l’assistenza interna con gli steward sugli spalti. L’ordinanza prevede l’uso di di tecnologie digitali per automatizzare l’organizzazione degli ingressi ed evitare assembramenti e per consentire la registrazione degli spettatori. Ci saranno anche dei varchi per l’accesso al pubblico per evitare assembramenti quando avviene il controllo della temperatura e dei biglietti. Quando i tifosi potranno tornare negli stadi veneti non potranno portare con sé striscioni e bandiere.

Nel testo dell’ordinanza viene spiegato che alla luce del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 7 agosto, che è stato prorogato fino all’8 ottobre, ci sono i presupposti “per autorizzare lo svolgimento delle partite dei campionai nazionali alla presenza del pubblico nel rispetto delle disposizioni specificate nel dispositivo”.

Intanto per il Presidente del Coni Giovanni Malagò non è molto felice di queste iniziative separa e invoca l’uniformità:

“L"ideale sarebbe avere un'uniformità di valutazione. Al momento navighiamo completamente a vista. Certo un impianto indoor non può essere paragonato a un circuito di Formula 1. Ma la questione è chiara: ci sono Governo e Cts, poi le ordinanze regionali in base al tipo di manifestazione e tutto questo è oggetto di discussioni e polemiche. Lo sport non può accettarlo, ma soffre e deve rispettarlo. Le Regioni che osano di più mostrano sensibilità verso le esigenze degli organizzatori. Ora ripartiamo dagli Internazionali di tennis, ma fa riflettere che per le partite di calcio del Parma e del Sassuolo si ragioni in un modo e altrove in un altro”

Dal Pino (Lega Serie A): “Non ci hanno interpellato”



Chi è davvero inviperito è Paolo Dal Pino, il Presidente della Lega Serie A, che si lamenta per il fatto che le società non sono state rispettate in questa situazione:

“A luglio abbiamo fatto con i migliori consulenti in circolazione uno studio di 300 pagine su come riaprire gli stadi in totale sicurezza, nessuno ci ha mai chiamato nemmeno per affrontare questo discorso. Il Cts fa enormi sforzi per occuparsi del paese, siamo grati a loro per quello che stanno facendo. Ma rispetto al nostro ministero dello sport il dialogo non è quello che dovrebbe essere. Il calcio rappresenta una delle più grandi industrie italiane, con un grande gettito tributario e previdenziale, dà lavoro a 300mila persone fra diretto e indiretto, e rappresenta un fenomeno sociale importante. Mi spiace dirlo, ma devo dirlo a voce alta, c'è bisogno di rispetto. Da parte nostra c'è un movimento che ha poco ascolto”

Dal Pino, in particolare, sottolinea come tutto sia stato riaperto, incluse le scuole, mentre gli stadi no.

PROSEGUI LA LETTURA

Veneto apre gli stadi a mille tifosi. Lega Serie A: “Da Spadafora no al dialogo, meritiamo rispetto” é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 13:03 di Saturday 19 September 2020

]]>
0
Spadafora riapre gli stadi: "Ok a 1.000 persone agli eventi sportivi" Fri, 18 Sep 2020 12:23:50 +0000 https://www.calcioblog.it/post/778550/spadafora-riapre-stadi-ok-1000-persone-eventi-sportivi https://www.calcioblog.it/post/778550/spadafora-riapre-stadi-ok-1000-persone-eventi-sportivi Mirko Nicolino Mirko Nicolino

spadafora eventi pubblico

A partire dalle semifinali degli Internazionali di tennis, in programma sabato 20 settembre, sarà consentito l’accesso agli impianti all’aperto a 1.000 persone. L’annuncio è del Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora. Non proprio una novità, visto che fin qui diversi eventi, come le partite di calcio amichevoli e i gp motoristici hanno ottenuto il via libera, mentre per la Serie A c’era stato il no secco da parte del governo e del Comitato tecnico scientifico.

"Finalmente - annuncia il ministro - già a partire dalle semifinali e dalle finali degli Internazionali di tennis potranno assistere mille spettatori a tutte le competizioni sportive che si terranno all'aperto e che rispetteranno scrupolosamente le regole previste in merito al distanziamento, mascherine e prenotazione dei posti a sedere".

La Juventus, nei giorni scorsi, aveva preparato un protocollo di concerto con la Regione Piemonte per consentire l’accesso a 1.000 spettatori all’Allianz Stadium in occasione di Juve-Samp di domenica. La risposta è stato un no secco, probabilmente perché gli altri stadi di Serie A non sono in grado di garantire gli stessi standard di sicurezza. Eppure, in Germania ad esempio, hanno deciso di non attendere che tutti i club siano pronti a rispettare i protocolli, prevedendo il via libera solo per quegli stadi già attrezzati.

"Nelle prossime ore verrà ufficializzata la decisione - aggiunge Spadafora -, ma desidero sin da subito ringraziare il ministro Speranza per la collaborazione e il Comitato Tecnico scientifico per aver tempestivamente programmato l'audizione che ho richiesto. Dal confronto con i rappresentanti dei miei uffici, sono emerse le condizioni per un ulteriore approfondimento delle questioni riguardanti il mondo sportivo e per la condivisione del nostro punto di vista in merito all'esigenza di non differenziare tra eventi culturali ed eventi sportivi. Un primo, ma significativo passo verso il ritorno, speriamo presto, alla normalità nello sport. Auspico il più rapido compimento di tutte le azioni necessarie per rendere immediatamente applicabile quanto deciso".

PROSEGUI LA LETTURA

Spadafora riapre gli stadi: "Ok a 1.000 persone agli eventi sportivi" é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 12:23 di Friday 18 September 2020

]]>
0
Shamrock Rovers-Milan 0-2: rossoneri avanti nei preliminari di Europa League Thu, 17 Sep 2020 20:01:57 +0000 https://www.calcioblog.it/post/778545/shamrock-rovers-milan-0-2-rossoneri-avanti-nei-preliminari-di-europa-league https://www.calcioblog.it/post/778545/shamrock-rovers-milan-0-2-rossoneri-avanti-nei-preliminari-di-europa-league Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

shamrock rovers-milan 0-2

Shamrock Rovers-Milan 0-2 - Il Milan di Stefano Pioli vince sul campo dello Shamrock Rovers e supera il secondo turno di qualificazione alla prossima Europa League. Prossimo appuntamento per i rossoneri tra una settimana contro i norvegesi del Bodø/Glimt. Tutto facile in Irlanda per Ibrahimovic e soci, che fanno loro la partita con il più classico dei punteggi. Donnarumma viene chiamato in causa sostanzialmente solo una volta, per il resto buon allenamento per i milanesi, che avevano una caratura tecnica nettamente superiore agli avversari.

La partita si sblocca al 23’ con Ibrahimovic che, dopo aver dialogato con Calhanoglu, infila di destro sul primo palo il portiere avversario. Nella ripresa, al 67’ è proprio il fantasista turco a firmare il raddoppio con un destro all’incrocio. Nel finale, Pioli manda in campo anche i nuovi acquisti Brahim Diaz e Tonali.

Shamrock Rovers-Milan 0-1 | Tabellino

SHAMROCK ROVERS (3-4-3): Mannus; O'Brien, Lopes, Grace; Finn, McEneff, O'Neill (24' st Watts), Farrugia (37' st Kavanagh); Byrne, Greene (41' st Williams), Burke. A disposizione: Pohls, Marshall, Oluwa, Callan. Allenatore: Bradley
MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessié, Bennacer (38' st Tonali); Castillejo, Calhanoglu (38' st Diaz), Saelemaekers (28' st Krunic); Ibrahimovic. A disposizione: Tatarusanu, Colombo, Duarte, Laxalt. Allenatore: Pioli
ARBITRO: Farkas (Ung)
MARCATORI: 23' pt Ibrahimovic, 21' st Calhanoglu

PROSEGUI LA LETTURA

Shamrock Rovers-Milan 0-2: rossoneri avanti nei preliminari di Europa League é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 20:01 di Thursday 17 September 2020

]]>
0
Suarez: blitz a Perugia per l'esame di italiano e ora? Thu, 17 Sep 2020 17:41:43 +0000 https://www.calcioblog.it/post/778541/suarez-blitz-perugia-esame-italiano-ora https://www.calcioblog.it/post/778541/suarez-blitz-perugia-esame-italiano-ora Mirko Nicolino Mirko Nicolino

suarez perugia italia esame

Luis Suarez ha fatto toccata e fuga oggi a Perugia. Dopo l’allenamento sostenuto questa mattina con il Barcellona, alle 13:15 il centravanti uruguayano è partito per l’Italia. Ad attenderlo a Perugia una folla di studenti e curiosi, che si sono accalcati (in barba ad ogni norma anti-covid) davanti all’ateneo umbro. Se davvero il ‘Pistolero’ ha sostenuto un esame di italiano, lo stesso è durato pochissimo. Poche decine di minuti e il centravanti ex Ajax e Liverpool è uscito dall’università con il classico tubo contenente al suo interno la pergamena.

Ripreso il taxi, Suarez è immediatamente ripartito con il suo volo privato alla volta di Barcellona e da domattina sarà nuovamente agli ordini del tecnico Ronald Koeman. La Juventus ha chiuso proprio in queste ore per Edin Dzeko e la trattativa con il ‘Pistolero’ sembra dunque definitivamente tramontata. Eppure, il docente con cui ha sostenuto l’esame, Lorenzo Rocca, all’Ansa ha dichiarato: "Quando ha dovuto immaginarsi in una città italiana per la prova sostenuta, Suarez ha pensato a una che potete ben immaginare". La città di Torino? "Io non l'ho detto...", ha aggiunto il prof.

Il mistero si infittisce, perché difficilmente la Juve potrà tesserare un altro centravanti dopo Dzeko. Che ci sia dietro un’altra squadra italiana? Per ora Suarez rimane un tesserato del Barcellona e il tecnico Koeman, che in primo momento lo aveva dichiarato fuori dal progetto, sembra aver cambiato rotta. "Se rimarrà sarà preso in considerazione", le parole di ieri dell’allenatore olandese. Insomma, alla fine l’uruguayano ha deciso di portare a termine l’iter per la cittadinanza italiana solo perché ormai lo aveva avviato? Qualcosa non quadra, ma il mercato è aperto fino al 5 ottobre e le sorprese potrebbero non essere finite qui.

PROSEGUI LA LETTURA

Suarez: blitz a Perugia per l'esame di italiano e ora? é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 17:41 di Thursday 17 September 2020

]]>
0
Tennis, Internazionali d’Italia 2020: l’azzurro Sinner batte il numero 6 del mondo Tsitsipas Wed, 16 Sep 2020 15:21:48 +0000 https://www.outdoorblog.it/post/517776/tennis-internazionali-italia-2020-sinner-batte-tsitsipas https://www.outdoorblog.it/post/517776/tennis-internazionali-italia-2020-sinner-batte-tsitsipas Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Jannik Sinner

Quant’è cresciuto in un anno Jannik Sinner! Nel 2019 è stato eliminato al secondo turno degli Internazionali d’Italia a Roma da Stefanos Tsitsipas, vincitore delle ATP Finals Next Gen 2018 e delle ATP Finals 2019, quest’anno, invece, stesso palcoscenico, stesso turno, ma risultato diverso. L’azzurro, che è il successore di Tsitsipas nell’albo d’oro delle ATP Finals Next Gen avendole vinte nel 2019 (partecipando grazie a una wild card) oggi si è vendicato della sconfitta di un anno fa e ha superato il secondo turno battendo il greco per 6-1, 6-7, 6-2. Tsitsipas è il numero 6 del ranking ATP e a Roma era la testa di serie numero 3, mentre Sinner è attualmente il numero 81 del mondo. Il 19enne italiano vola dunque agli ottavi di finale dove incontrerà il vincitore della sfida tra il bulgaro Grigor Dimitrov, che è testa di serie numero 15 e 22 del mondo, e il giapponese Yoshihito Nishioka, numero 50 del mondo.

Buone notizie anche da parte del numero 1 italiano, il numero 8 del mondo e testa di serie numero 4 a Roma, Matteo Berrettini, che gioca in casa sua e ha superato il secondo turno eliminando l’argentino Federico Coria, numero 104 del ranking ATP, con un risultato netto di 7-5, 6-1. Agli ottavi affronterà il derby contro Stefano Travaglia, numero 84 ATP, che ha fatto fuori il numero 26, il croato Borna Coric, per 7-6(2), 7-5.

È uscito di scena, invece, Salvatore Caruso, numero 87 del ranking ATP, che si è ritrovato a giocare contro il numero 1, del ranking e del seeding, Novak Djokovic, il serbo a caccia di riscatto dopo la squalifica agli US Open. Djokovic si è imposto in meno di un’ora e mezza di gioco per 6-3, 6-2 e ora aspetta il risultato del match di un altro azzurro per sapere chi affronterà agli ottavi, ossia il vincente della sfida tra Marco Cecchinato (n. 113 ATP) e il serbo Filip Krajinovic (numero 29).

PROSEGUI LA LETTURA

Tennis, Internazionali d’Italia 2020: l’azzurro Sinner batte il numero 6 del mondo Tsitsipas é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 15:21 di Wednesday 16 September 2020

]]>
0
Zanardi, secondo la perizia l’handbike non aveva guasti meccanici Tue, 15 Sep 2020 19:48:18 +0000 https://www.outdoorblog.it/post/517774/zanardi-handbike-perizia https://www.outdoorblog.it/post/517774/zanardi-handbike-perizia Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Handbike Alex Zanardi

Secondo la consulenza tecnica disposta dalla Procura di Siena che sta indagando sull’incidente che lo scorso 19 giugno 2020 ha visto coinvolto il campione paralimpico Alex Zanardi, l’handbike che stava usando per la staffetta benefica Obiettivo Tricolore non aveva problemi meccanici e nemmeno il manto stradale aveva difetti.

La relazione richiesta dal procuratore Salvatore Vitello e dal pubblico ministero Serena Menicucci è stata depositata oggi dall’ingegnere Dario Vangi, professore di progettazione meccanica e costruzione di macchine del Dipartimento di Ingegneria industriale dell'Università di Firenze, che è tra i maggiori specialisti in infortunistica stradale. Vangi ha effettuato un sopralluogo sul posto in cui è avvenuto l’incidente lo scorso 16 luglio, poi ha esaminato eventuali guasti tecnici o difetti di costruzione dell’handbike. Alla consulenza sono state allegate le relazioni con le osservazioni dei consulenti di parte, ossia l’ingegnere Mattia Strangi, professore di ricostruzione degli incidenti stradali all'Università di Bologna, che è stato nominato dall'avvocato Massimiliano Arcioni, il difensore di Marco Ciacci, il 44enne trasportatore alla guida dell’autocarro su cui è andato a sbattere Zanardi, e quella dell'ingegnere Giorgio Cavallin di Padova, nominato dalla famiglia Zanardi.

Ora gli inquirenti valuteranno la perizia e decideranno se approfondire altre questioni, chiedere l’archiviazione o il rinvio a giudizio per l’unico indagato che è Ciacci. Intanto Zanardi è ricoverato presso l’Ospedale San Raffaele di Milano e sottoposto a cure semi intensive nell’Unità operativa di Neurorianimazione, diretta dal professore Luigi Beretta.

PROSEGUI LA LETTURA

Zanardi, secondo la perizia l’handbike non aveva guasti meccanici é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 19:48 di Tuesday 15 September 2020

]]>
0
De Laurentiis denunciato per "epidemia dolosa" Sun, 13 Sep 2020 18:37:05 +0000 https://www.calcioblog.it/post/778537/de-laurentiis-denunciato-epidemia-dolosa https://www.calcioblog.it/post/778537/de-laurentiis-denunciato-epidemia-dolosa Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

de laurentiis epidemia dolosa codacons

Il Codacons depositerà domani un esposto alla Procura della Repubblica di Milano un esposto contro il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis. L’associazione dei consumatori, in sostanza, chiede ai magistrati milanesi di valutare se ci siano gli estremi affinché si configuri il possibile reato di epidemia dolosa. De Laurentiis, dopo aver effettuato il tampone e in attesa dell’esito (poi risultato positivo), si è presentato all’Assemblea di Lega Serie A nonostante avvertisse un leggero malessere accompagnato da mal di stomaco.

I video che lo hanno ripreso all’entrata e all’uscita dall’assemblea (si è soffermato addirittura con un gruppo di giornalisti), lo mostrano senza mascherina e a chi gli ha chiesto delle sue condizioni di salute avrebbe risposto di patire a causa di un pasto a base di frutti di mare. A tal proposito, il Codacons chiede che i magistrati facciano luce sull’accaduto "considerando che quello della salute nazionale è senza dubbio un interesse di rango primario". Inoltre, i consumatori chiedono di verificare se il presidente del Napoli possa "avere potenzialmente posto in pericolo la sicurezza e l’incolumità pubblica, per violazione dell’art. 32 della Costituzione, e per epidemia dolosa e/o per dolo eventuale".

PROSEGUI LA LETTURA

De Laurentiis denunciato per "epidemia dolosa" é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 18:37 di Sunday 13 September 2020

]]>
0
Napoli, Aurelio De Laurentiis positivo al COVID-19 Thu, 10 Sep 2020 08:16:03 +0000 https://www.calcioblog.it/post/778531/napoli-aurelio-de-laurentiis-positivo-al-covid-19 https://www.calcioblog.it/post/778531/napoli-aurelio-de-laurentiis-positivo-al-covid-19 Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis è risultato positivo al COVID-19. Lo rende noto questa mattina una nota ufficiale del club calcistico:

La SSC Napoli comunica che il Presidente Aurelio De Laurentiis è risultato positivo al Covid-19 in seguito al tampone effettuato ieri.

De Laurentiis, 71 anni, aveva partecipato ieri all'assemblea dei club della Lega di Serie A che si è svolta posso l'hotel Hilton di Milano. Il Presidente del Napoli si è presentato all'incontro manifestando i sintomi dell'infezione da COVID-19, giustificando però quei sintomi come le conseguenze di un'indigestione da ostriche.

La riunione è durata diverse ore e, stando a quanto si è appreso, si sarebbe svolta nel rispetto del distanziamento sociale, anche se lo stesso De Laurentiis avrebbe più volte mancato di indossare la mascherina.

Si apprende oggi che De Laurentiis stava manifestando da giorni i sintomi dell'infezione da COVID-19 e che per questo era stato sottoposto al tampone. In attesa del risultato, però, il Presidente del Napoli si sarebbe presentato lo stesso alla riunione. I risultati sono arrivati ieri sera, mentre la riunione era ancora in corso.

Ora, come da procedura, tutti i presidenti e i manager presenti ieri alla riunione all'hotel Hilton dovranno restare in isolamento in attesa di essere sottoposti al tampone.

PROSEGUI LA LETTURA

Napoli, Aurelio De Laurentiis positivo al COVID-19 é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 08:16 di Thursday 10 September 2020

]]>
0
Zaniolo: rottura del crociato anteriore, altri 6 mesi di stop Tue, 08 Sep 2020 08:26:28 +0000 https://www.calcioblog.it/post/778528/zaniolo-rottura-crociato-anteriore-altri-6-mesi-stop https://www.calcioblog.it/post/778528/zaniolo-rottura-crociato-anteriore-altri-6-mesi-stop Mirko Nicolino Mirko Nicolino

zaniolo rottura legamento

Nicolò Zaniolo dovrà stare fermo altri sei mesi. L’esito degli esami strumentali cui il fantasista della Roma si è sottoposto stamane a Villa Stuart è implacabile: rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Dopo l’infortunio rimediato ieri sera durante Olanda-Italia, si sperava che fosse solo una brutta distorsione, invece quella che era stata la sensazione di molti, ovvero di qualcosa di più grave, è diventata triste realtà.

Domani l'operazione, i tempi di recupero sono stimati in sei mesi ed è un vero peccato non solo per la Roma, ma per tutto il movimento calcistico italiano, che perde a lungo uno dei suoi nuovi protagonisti. Zaniolo, era rientrato in campo a giugno dopo la rottura dei legamenti del ginocchio destro avvenuta a gennaio nel match casalingo contro la Juventus. Ragazzo molto sfortunato Nicolò, perché di elementi con il suo talento cristallino ne nascono davvero pochi.

Zaniolo: il comunicato della Roma

"Nicolò Zaniolo è stato sottoposto a risonanza magnetica a Villa Stuart - si legge nella nota del club giallorosso - L’iniziale sospetto diagnostico è stato confermato: il calciatore ha riportato la lesione completa del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro e domani verrà sottoposto a intervento chirurgico".

PROSEGUI LA LETTURA

Zaniolo: rottura del crociato anteriore, altri 6 mesi di stop é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 08:26 di Tuesday 08 September 2020

]]>
0
Nations League: Olanda-Italia 0-1, gol di Barella Mon, 07 Sep 2020 21:18:36 +0000 https://www.calcioblog.it/post/778505/nations-league-olanda-italia-0-1 https://www.calcioblog.it/post/778505/nations-league-olanda-italia-0-1 Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Olanda-Italia finisce 0-1 con gli azzurri che alla Johan Cruijff Arena di Amsterdam si fanno perdonare il pareggio di esordio di Nations League con la Bosnia, rilanciandosi nel girone.

La squadra è rivoluzionata rispetto alla prima partita al Franchi di Firenze, con sette nuovi elementi su 11, e si vede da subito: l’Italia esprime un gioco più sicuro e armonioso, collezionando occasioni da gol con Barella, Zaniolo e Immobile. La replica degli olandesi è affidata a un pericoloso Wijnaldum.

Il gol del vantaggio per gli azzurri arriva con un’azione ben congegnata nei minuti di recupero della prima frazione di gioco, azione conclusa dal cross di Immobile per la testa di Barella che non perdona. Al ritorno in campo, Insigne prova a mettere in sicurezza il risultato, poi è Donnarumma a dover salvare la porta su conclusione di Van de Beek.

L’Olanda spinge fino alla fine in cerca del pareggio ma è Kean - subentrato al posto di Zaniolo infortunatosi al ginocchio - che al 91’ da solo in area fallisce il gol del raddoppio. L’Italia con la vittoria di stasera è prima nel suo gruppo di Nations League davanti all'Olanda, alla Bosnia e alla Polonia.

PROSEGUI LA LETTURA

Nations League: Olanda-Italia 0-1, gol di Barella é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 21:18 di Monday 07 September 2020

]]>
0
Nations League 2020, Italia-Bosnia Erzegovina 1-1: gol di Dzeko e Sensi Fri, 04 Sep 2020 20:50:37 +0000 https://www.calcioblog.it/post/778490/nations-league-2020-italia-bosnia-erzegovina-1-1 https://www.calcioblog.it/post/778490/nations-league-2020-italia-bosnia-erzegovina-1-1 Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Comincia con un pareggio casalingo l'avventura della nazionale italiana di calcio guidata da Roberto Mancini in Nations League. Gli azzurri al Franchi di Firenze sono stati bloccati sull'1-1 dalla Bosnia Erzegovina in un match abbastanza povero di emozioni.

Queste le formazioni titolari schierate da Roberto Mancini e Dusan Bajevic:

Italia: Donnarumma - Florenzi, Bonucci, Acerbi, Biraghi - Barella, Sensi, Pellegrini - Chiesa, Belotti, Insigne. All. Mancini

Bosnia Erzegovina: Sehic - Cipetic, Sunjic, Sanicanin, Kolasinac - Cimirot, Hadziahmetovic, Gojak - Visca, Dzeko, Hodzic. All. Bajevic

Arbitro: Sidiropoulos

Il primo tempo è stato a senso unico, con l'Italia impegnata a cercare il gol del vantaggio, ma, di fatto, il portiere serbo Sehic non è stato più impegnato dell'inoperoso Donnarumma e così la prima frazione di gioco si è chiusa praticamente senza emozioni, con i bosniaci che sono riusciti a spegnere ogni tentativo degli azzurri con ordine e senza troppi patemi.

Nel secondo tempo la rima vera occasione è stata per la Bosnia, che, al 53', ha colpito un palo con Hodzic che ha calciato dalla linea di fondo dopo aver saltato Florenzi. L'Italia ha risposto con un suo palo preso al 55' da Insigne, che ci ha provato di testa su cross di Chiesa. Si è così capito che il gol era molto vicino e infatti è arrivato al 57' con Dzeko, che ha portato la Bosnia in vantaggio con un sinistro dopo aver preso la palla che Sunjic ha colpito di testa, vincendo il duello con Barella, dopo un cross dalla bandierina. Esattamente dieci minuti dopo è arrivato il gol del pareggio dell'Italia firmato da Sensi, che è intervenuto in scivolata su un pallone messo in mezzo, in basso, da Insigne, ma c'è stata anche una deviazione di Sunjic che ha ingannato Sehic. Nel finale di partita ci sono state altre due occasioni degne di nota, una a testa: al 75' Insigne ha tirato dal limite e il suo tiro si è trasformato in un cross che però Zaniolo non è riuscito a deviare di testa in rete; al 90' Dzeko ha servito Besic che ha tirato di destro, ma il suo tiro è finito fuori.

Per gli azzurri prossimo appuntamento il 7 settembre ad Amsterdam contro l'Olanda che oggi ha vinto 1-0 con la Polonia grazie a un gold i Berwijn al 61'.

PROSEGUI LA LETTURA

Nations League 2020, Italia-Bosnia Erzegovina 1-1: gol di Dzeko e Sensi é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 20:50 di Friday 04 September 2020

]]>
0
Messi annuncia: "Resto al Barça perché non mi è stato permesso di andar via" Fri, 04 Sep 2020 18:37:15 +0000 https://www.calcioblog.it/post/778487/messi-resta-al-barcellona-ma-contro-dirigenti https://www.calcioblog.it/post/778487/messi-resta-al-barcellona-ma-contro-dirigenti Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Lionel Messi resta al Barcellona

Lionel Messi resta al Barcellona, ma lo fa a malincuore. Dichiara amore al club e ai tifosi, ma attacca la dirigenza, responsabile della sua infelicità. La Pulce ha spiegato tutto in una intervista esclusiva a Goal.com, facendo finalmente chiarezza sulla sua posizione in tutta questa storia e chiudendo la lunga telenovela che lo ha visto protagonista. Di fatto è lui a uscirne, se non sconfitto, quantomeno rassegnato, rinunciando anche a intentare causa contro il club, ma dicendo chiaramente che resta soltanto perché non gli è permesso di andare via.

Messi ha spiegato:

"La gestione di Bartomeu al Barcellona è un disastro. Resto perché non mi è stato permesso di andar via e non voglio iniziare una battaglia legale col club"

Poi racconta tutto quello che ha causato il suo malumore degli ultimi tempi:

"Dopo la sconfitta pesante col Bayern stavo male, non avevo voglia di niente. Volevo solo che passasse il tempo per poi chiarire tutto. Ho detto alla società, soprattutto al presidente, che volevo andare via. Gliel'ho detto durante tutto l'anno. Pensavo che fosse il momento di farsi da parte. Credevo che il club avesse bisogno di gente più giovane, di gente nuova, e pensavo che si stava per concludere la mia avventura al Barcellona con grande dispiacere, perché ho sempre detto che avrei voluto chiudere qui la mia carriera. È stato un anno molto complicato, ho sofferto molto durante gli allenamenti, nelle partite, nello spogliatoio. Era diventato tutto molto difficile per me e è arrivato un momento in cui ho pensato di andare in cerca di nuovi obiettivi, di aria nuova. Non è stato a causa del risultato in Champions contro il Bayern, era da molto tempo che stavo pensando a questa decisione. Gliel'ho detto al presidente e il presidente mi ha sempre detto che alla fine della stagione avrei potuto decidere se andarmene o se restare e alla fine non ha mantenuto la sua parola. Non mi sono sentito solo, ma mi ha fatto male quando è stato messo in dubbio il mio amore per questo club. Che io vada o che io resti, il mio amore per il Barcellona non cambierà mai"

Messi poi ha ricordato tutte le volte che avrebbe potuto lasciare il Barcellona e guadagnare più soldi, ma ha rinunciato per amore del club e parla della clausola da 700 milioni:

"Ho avuto la possibilità di andarmene dal Barcellona tante volte e guadagnare più soldi, ma era casa mia. Ho sempre detto che volevo restare qui, che volevo un progetto vincente e vincere titoli con il club per continuare a far crescere la leggenda del Barcellona a livello di trofei. E la verità è che da tempo che non c'è un progetto né nulla, loro si destreggiano e coprono i buchi mentre le cose vanno. Puoi vincere o perdere, ma devi competere. Almeno competere e non crollare come a Roma, Liverpool, Lisbona. E questo mi ha portato a decidere di andar via. Come detto, pensavo ed ero sicuro che fossi libero di andar via, il presidente ha sempre detto che alla fine della stagione potevo decidere se restare o meno. Adesso si aggrappano al fatto che non l'ho detto prima del 10 giugno, quando è chiaro che il 10 giugno eravamo in corsa per la Liga nel mezzo di questo tremendo coronavirus e che questa malattia ha alterato tutta la stagione. E questa è la ragione per la quale resterò al Barcellona. Adesso resterò perché il presidente mi ha detto che l'unico modo di andar via è pagare la clausola di 700 milioni di euro, e questo è impossibile. C'era un altro modo ed era andare in tribunale. Ma non farei mai causa al Barcellona perché è il club che amo, che mi ha dato tutto sin da quando sono arrivato, è il club della mia vita. Anche se ultimamente non ho trovato felicità all'interno del club"

Messi dunque rinuncia a una lunga causa legale contro il Barcellona e resta in bluagrana, ma che Messi sarà a questo punto?

PROSEGUI LA LETTURA

Messi annuncia: "Resto al Barça perché non mi è stato permesso di andar via" é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 18:37 di Friday 04 September 2020

]]>
0