it_IT Sport Blogosfere.it - Ultime notizie della sezione Sport Mon, 22 May 2017 19:21:45 +0000 Mon, 22 May 2017 19:21:45 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogosfere.it/sport 2004-2014 Blogo.it Nazionale volley femminile: le convocate di Mazzanti per la qualificazione ai Mondiali 2018 Mon, 22 May 2017 16:55:10 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/482534/nazionale-volley-femminile-le-convocate-di-mazzanti-per-la-qualificazione-ai-mondiali-2018 http://www.outdoorblog.it/post/482534/nazionale-volley-femminile-le-convocate-di-mazzanti-per-la-qualificazione-ai-mondiali-2018 Lucia Resta Lucia Resta

La nazionale italiana di pallavolo femminile guidata da Davide Mazzanti ha concluso oggi un lungo collegiale al Centro Pavesi di Milano, ma per le azzurre la pausa sarà davvero breve, perché già mercoledì 24 maggio si ritroveranno nello stesso posto per poi partire giovedì mattina da Milano ad Arnhem, in Olanda, dove svolgeranno uno stage fino al 30 maggio. Durante lo stage l’Italvolley femminile disputerà due amichevoli, una il 26 maggio alle ore 20 nell’Omnisport di Apeldoorn, l’altra il giorno dopo alle ore 16 al De Trasseld di Hoogeveen.

Dopo questo breve stage le azzurre si sposteranno in Belgio, a Kortrijk, dove disputeranno il Torneo di Qualificazione ai Mondiali 2018 fino al 4 giugno. Per questo appuntamento il ct ha diffuso oggi la lista delle giocatrici convocate, che hanno lavorato con lui in questi giorni a Milano.

Come palleggiatrici sono confermate Ofelia Malinov e Alessia Orro, come centrali troviamo Sara Bonifacio, Cristina Chirichella, Anna Danesi e Raphaela Folie, i liberi sono Monica De Gennaro e Beatrice Parrocchiale, le attaccanti sono Paola Egonu, Indre Sorokaite, Caterina e Lucia Bosetti, Anastasia Guerra e Sara Loda, quest’ultima convocata dopo che Valentina Diouf ha dovuto lasciare il collegiale dei giorni scorsi per problemi fisici che è andata a risolvere in una struttura medica specializzata.

Rispetto al collegiale sono state escluse dalla lista definitiva Valentina Tirozzi, Miriam Sylla e ovviamente Valentina Diouf, giocatrici che molto probabilmente saranno chiamate per gli altri appuntamenti di questa lunga estate azzurra.

La nuova capitana, che succede ad Antonella Del Core che si è ritirata, è Cristina Chirichella, che è stata scelta dal ct come leader di questo gruppo perché secondo lui è la capitana ideale per creare un ambiente pronto a puntare a obiettivi ambiziosi.

PROSEGUI LA LETTURA

Nazionale volley femminile: le convocate di Mazzanti per la qualificazione ai Mondiali 2018 é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 18:55 di Monday 22 May 2017

]]>
0
Continental Shield: l'Italia si presenterà con una franchigia? Mon, 22 May 2017 14:00:14 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/564328/continental-shield-litalia-si-presentera-con-una-franchigia http://rugby1823.blogosfere.it/post/564328/continental-shield-litalia-si-presentera-con-una-franchigia DuccioFumero DuccioFumero

bilancio-fir.jpg

Dopo la riforma della Champions Cup, con il posto fisso all'Italia cancellato, riforma in vista anche per la Continental Shield, l'ex Qualifying Cup, cioè il torneo cui partecipano i club di Italia, Germania, Russia, Romania, Belgio e Spagna. E l'Italia potrebbe presentarsi con una sola squadra.

Torniamo, però, prima un attimo alla Champions Cup. Ufficialmente, infatti, l'Italia ha perso il suo posto sicuro a partire dalla stagione 2018/19, ma oggi a Milano il presidente Gavazzi ha confermato a Rugby 1823 che si starebbe ancora discutendo l'opzione di riformare la Coppa Europa già da questa stagione, con Treviso che parteciperebbe dunque alla Challenge Cup. Nulla di certo, però, e diverse questioni da sistemare, ma l'opzione è sul tavolo.

Passando alla Continental Shield, sempre il presidente federale alla domanda di Rugby 1823 ha confermato che vi sono diverse riforme sul tavolo, ma che incontrando i club d'Eccellenza solo giovedì sarebbe stato di cattivo gusto anticipare qualcosa. Noi, però, possiamo anticipare e, dunque, possiamo raccontare che le voci che giungono da Roma parlano di un compromesso tra le varie posizioni riscontrate nella riunione con la Rugby Europe nei giorni scorsi. Un compromesso che vedrebbe l'Italia non partecipare più con quattro squadre, ma con una sola franchigia, cioè il meglio dell'Eccellenza. Una specie, si potrebbe dire, di Italia Emergenti. Da chiarire se ciò avverrà già dalla prossima stagione o tra due, forse con un passaggio intermedio (solo le due finaliste d'Eccellenza?) per quest'anno.

PROSEGUI LA LETTURA

Continental Shield: l'Italia si presenterà con una franchigia? é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 16:00 di Monday 22 May 2017

]]>
0
Top 14: Agen, è promozione Mon, 22 May 2017 13:00:13 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/564313/top-14-agen-e-promozione http://rugby1823.blogosfere.it/post/564313/top-14-agen-e-promozione DuccioFumero DuccioFumero

Montauban's players react after the French Pro D2 final rugby match between Montauban and Agen on May 21, 2017 at the Chaban-Delmas stadium in Bordeaux, southwestern France. / AFP PHOTO / NICOLAS TUCAT        (Photo credit should read NICOLAS TUCAT/AFP/Getty Images)

Aveva chiuso la stagione regolare al secondo posto del Pro D2, dietro all'Oyonnax e davanti al Montauban. E lo spareggio promozione ha confermato la classifica stagionale, con l'Agen che ha vinto nettamente la sfida contro Montauban e, dunque, l'anno prossimo disputerà il Top 14. Con le mete di Clément Darbo, Thomas Murday, Taylor Paris, Filipo Nakosi e Pierre Fouyssac, infatti, l'Agen ha vinto 41-20 la sfida promozione.

PROSEGUI LA LETTURA

Top 14: Agen, è promozione é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 15:00 di Monday 22 May 2017

]]>
0
Eccellenza: Conforti il giocatore dell'anno Mon, 22 May 2017 12:00:17 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/564324/eccellenza-conforti-il-giocatore-dellanno http://rugby1823.blogosfere.it/post/564324/eccellenza-conforti-il-giocatore-dellanno DuccioFumero DuccioFumero

federico-conforti.jpg

Il capitano della compagine padovana, che lo scorso anno si è classificato al secondo posto, nella classifica generale ha ricevuto quasi il 28% del consenso dei tifosi che hanno espresso il proprio voto tramite l'app ufficiale della Federazione Italiana Rugby. Completano il podio Juan Ignacio Brex, centro del Rugby Viadana 1970 che si è piazzato in seconda posizione con il 17,1% delle preferenze e Mirko Amenta, terza linea delle Fiamme Oro Rugby che con il 14,4% dei voti si piazza sul gradino più basso del podio.

Venticinque anni compiuti lo scorso 10 marzo, alto 192 centimetri per 99 kg, Federico Conforti indossa la casacca del Petrarca Padova da circa quindici anni. Si avvicina al mondo della palla ovale all'età di 7 anni con la maglia del Roccia Rubano per poi passare all'Under 10 del Petrarca tre anni più tardi. Una vita passata in terza linea e con la maglia della squadra attualmente guidata da Cavinato. Federico, “Chicco” per gli amici, ha fatto la trafila delle Selezioni Nazionali con l'Italia U17, U18 e U20 con cui ha disputato anche due mondiali di categoria nel 2011 e 2012. Più recentemente, nel 2016, ha guidato da capitano la Nazionale Italiana Emergenti nella Nations Cup in Romania dove gli Azzurri hanno affrontato Uruguay, Namibia e Argentina XV.

“Il titolo di MVP del campionato di Eccellenza è sicuramente un premio che mi inorgoglisce e ripaga di tanti sacrifici fatti da cinque anni a questa parte, ossia da quando sono entrato a far parte della prima squadra del Petrarca – ha dichiarato Federico Conforti - . E' un riconoscimento che senza l'aiuto dei compagni di squadra e del club non avrei raggiunto. Il mio obiettivo futuro è sicuramente quello di migliorarmi costantemente. Questo non è un punto di arrivo, ma un punto di partenza per ottenere risultati sempre più grandi”.

Questa la classifica completa dell'MVP Eccellenza 2017:
Federico Conforti (Petrarca Padova) – 27,8%
Juan Ignacio Brex (Rugby Viadana 1970) – 17,1%
Mirko Amenta (Fiamme Oro Rugby) – 14,4%
Edoardo Lubian (FEMI-CZ Rovigo) – 11,9 %
Matteo Minozzi (Patarò Calvisano) – 10,1%
Michele Lamaro (S.S. Lazio Rugby 1927) – 8,2%
James Ambrosini (Lafert San Donà) – 3,3%
Andrea Menniti-Ippolito (Petrarca Padova) – 3,2%
Renato Giammarioli (Patarò Calvisano) – 2,9%
Juan Leon Novillo (Patarò Calvisano) – 1,1%

Albo d’Oro MVP Eccellenza
2011 Marco Barbini (Petrarca Padova)
2012 Marco Di Massimo (L’Aquila Rugby)
2013 Nicola Benetti (Fiamme Oro Roma)
2014 Matteo Ferro (Femi-CZ Rovigo)
2015 Carlo Canna (Fiamme Oro Roma)
2016 Edward Thrower (Sitav Lyons Piacenza)
2017 Federico Conforti (Petrarca Padova)

Foto - Fotovale

PROSEGUI LA LETTURA

Eccellenza: Conforti il giocatore dell'anno é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 14:00 di Monday 22 May 2017

]]>
0
Affari italiani: Gavazzi "Il sogno? All Blacks a Milano nel 2018 e una franchigia celtica" Mon, 22 May 2017 10:24:11 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/564322/affari-italiani-gavazzi-il-sogno-all-blacks-a-milano-nel-2018-e-una-franchigia-celtica http://rugby1823.blogosfere.it/post/564322/affari-italiani-gavazzi-il-sogno-all-blacks-a-milano-nel-2018-e-una-franchigia-celtica DuccioFumero DuccioFumero

gavazzi.jpg

All'NH Touring Hotel di Milano si sta presentando la finale del massimo campionato italiano di rugby. Ma la presenza dell'assessore allo sport Roberta Guaineri ha dato la possibilità al presidente Alfredo Gavazzi di parlare anche di rugby e Milano. Così, dopo una prima schermaglia con l'assessore che parlava di "investire energie a Milano" e il presidente Fir rilanciava con "solo energie?", poi Alfredo Gavazzi è andato al punto.

"Abbiamo incontrato l'assessore nelle scorse settimane e lei sa quali sono i nostri obiettivi. Il primo è portare gli All Blacks a San Siro per i test match 2018, mentre l'altra idea è quella di avere le strutture e la possibilità di portare la franchigia del nord-ovest a Milano" le parole di Gavazzi.

PROSEGUI LA LETTURA

Affari italiani: Gavazzi "Il sogno? All Blacks a Milano nel 2018 e una franchigia celtica" é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 12:24 di Monday 22 May 2017

]]>
0
British & Irish Lions: Billy Vunipola ko, deve dire addio Mon, 22 May 2017 10:00:23 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/564309/british-irish-lions-billy-vunipola-ko-deve-dire-addio http://rugby1823.blogosfere.it/post/564309/british-irish-lions-billy-vunipola-ko-deve-dire-addio DuccioFumero DuccioFumero

EXETER, ENGLAND - MAY 20:  Billy Vunipola of Saracens receives treatment during the Aviva Premiership semi final match between Exeter Chiefs and Saracens at Sandy Park on May 20, 2017 in Exeter, England.  (Photo by Stu Forster/Getty Images)

Non ci sarà Billy Vunipola nei British & Irish Lions che andranno in Nuova Zelanda a sfidare gli All Blacks. Il numero 8 dei Saracens e dell'Inghilterra, infatti, è infortunato alla spalla da tempo, ma ora il dolore è troppo per rimandare l'operazione. Una scelta che, però, gli costa un posto nella squadra di Warren Gatland. Al suo posto il tecnico neozelandese del Galles ha chiamato James Haskell.

PROSEGUI LA LETTURA

British & Irish Lions: Billy Vunipola ko, deve dire addio é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 12:00 di Monday 22 May 2017

]]>
0
Giro d'Italia 2017: Kangert sbatte contro un paletto e cade [VIDEO] Mon, 22 May 2017 09:45:30 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/482521/giro-ditalia-2017-kangert-sbatte-contro-un-paletto-e-cade-video http://www.outdoorblog.it/post/482521/giro-ditalia-2017-kangert-sbatte-contro-un-paletto-e-cade-video Mirko Nicolino Mirko Nicolino

Giro d’Italia 2017 - Brutto incidente per Tanel Kangert, corridore del team Astana che è caduto a pochi chilometri dal traguardo di Bergamo Alta. Il ciclista estone è andato a sbattere prima contro un segnale stradale posto sopra una piccola isola spartitraffico, poi è finito a terra in malo modo.

Che il corridore si fosse fatto seriamente male, si è capito nel giro di pochi secondi. L’Astana ha comunicato ufficialmente poco dopo il ritiro di Kangert, che ha riportato la frattura di un gomito. Un vero peccato perché nel ruolo di capitano al posto di Aru stava facendo assai bene.

kangert caduta giro d'italia

PROSEGUI LA LETTURA

Giro d'Italia 2017: Kangert sbatte contro un paletto e cade [VIDEO] é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 11:45 di Monday 22 May 2017

]]>
0
Amarcord ovale: 30 anni fa John Kirwan scrisse la storia del rugby Mon, 22 May 2017 08:30:07 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/564318/amarcord-ovale-30-anni-fa-john-kirwan-scrisse-la-storia-del-rugby http://rugby1823.blogosfere.it/post/564318/amarcord-ovale-30-anni-fa-john-kirwan-scrisse-la-storia-del-rugby DuccioFumero DuccioFumero

Era il 22 maggio 1987. All'Eden Park di Auckland scendono in campo gli All Blacks e l'Italia. Ma non è un test match come tanti altri, è la prima partita dei Mondiali di rugby in Nuova Zelanda. I primi Mondiali di sempre. Di fronte i padroni di casa e fenomeni All Blacks, dall'altra la piccola Italia, quella ancora lontana dal Sei Nazioni. Un match senza storia, i padroni di casa dominano per 70-6, segnano una meta dopo l'altra e iniziano la loro cavalcata verso il trionfo.

Per assurdo, un trionfo che non si ripeterà fino al 2011, con la Nuova Zelanda che arriverà agli appuntamenti iridati da favorita d'obbligo, ma inciamperà sempre, incapace di bissare la vittoria mondiale tante, troppe volte. Ma in quel 1987 tutto andò al meglio, a iniziare da John Kirwan, che contro l'Italia segnò una delle più belle mete della storia del rugby.

PROSEGUI LA LETTURA

Amarcord ovale: 30 anni fa John Kirwan scrisse la storia del rugby é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 10:30 di Monday 22 May 2017

]]>
0
London 7s: Scozia, che vittoria! Mon, 22 May 2017 07:45:19 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/564274/london-7s-scozia-che-vittoria http://rugby1823.blogosfere.it/post/564274/london-7s-scozia-che-vittoria DuccioFumero DuccioFumero

LONDON, ENGLAND - MAY 21: Scotland celebrate at the final whistle after defeating England during the HSBC London Sevens cup final at Twickenham Stadium on May 21, 2017 in London, United Kingdom. (Photo by Charles McQuillan/Getty Images for World Rugby)

Finisce coi botti la stagione delle Sevens World Series a Londra. L'ultima tappa del tour mondiale del rugby 7s, infatti, vede le Fiji perdere subito la corsa per il secondo posto finale, venendo eliminata già nella fase a gironi dopo i ko contro Canada e Nuova Zelanda, mentre anche i neocampioni del Sud Africa soffrono, vincono di misura due match, ma poi cedono agli USA.

Nei quarti di finale, quindi, ecco che i Blitzbokke si fermano, obbligati dalla sconfitta ad affrontare i forti padroni di casa dell'Inghilterra che si impongono. Festa british confermata dalla Scozia che ha finito alla grande la stagione e che si prende il lusso di eliminare gli All Blacks 7s. Altre due conferme arrivano dal Nord America, con USA e Canada che hanno la meglio su Australia e Argentina.

In semifinale dominio britannico, con l'Inghilterra che non sorprende nel suo successo sul Canada, mentre la Scozia sciocca nuovamente tutti ed elimina gli USA, conquistando così un posto in finalissima. E in finale arriva il capolavoro scozzese. Dopo un primo tempo in cui vanno in meta solo gli inglesi con il solito Norton, infatti, nella ripresa la Scozia esce e prima pareggia con Blake, poi trova la meta del sorpasso e della vittoria con Riddell, che spegne i sogni del pubblico inglese e dà il là alla festa scozzese.

Una festa, però, non solo per la Scozia. Grazie alla classifica finale, infatti, Scozia, Canada, Argentina e Samoa hanno conquistato il pass iridato per la Sevens World Cup 2018 di San Francisco, dove raggiungono le già qualificate Nuova Zelanda, Inghilterra, Fiji, Kenya, Sud Africa, Galles, Australia e Francia. Lacrime amare, invece, per il Giappone che chiude ultimo e dice addio alle Sevens World Series per la prossima stagione.

LONDON 7S - QUARTI DI FINALE
USA V AUSTRALIA 31-14
NEW ZEALAND V SCOTLAND 21-24
ENGLAND V SOUTH AFRICA 17-12
ARGENTINA V CANADA 7-28

LONDON 7S - SEMIFINALI
USA V SCOTLAND 14-21
ENGLAND V CANADA 24-5

LONDON 7S - FINALE
ENGLAND V SCOTLAND 7-12

WORLD SERIES - CLASSIFICA FINALE
SOUTH AFRICA 192; ENGLAND 164; FIJI 150; NEW ZEALAND 137; USA 129; AUSTRALIA 113; SCOTLAND 109; CANADA 98; ARGENTINA 90; WALES 73; FRANCE 66; KENYA 63; SAMOA 51; RUSSIA 29; JAPAN 20

PROSEGUI LA LETTURA

London 7s: Scozia, che vittoria! é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 09:45 di Monday 22 May 2017

]]>
0
Rassegna stampa sportiva: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport di lunedì 22 maggio 2017 Mon, 22 May 2017 07:41:00 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/482513/rassegna-stampa-sportiva-prime-pagine-gazzetta-corriere-e-tuttosport-di-lunedi-22-maggio-2017 http://www.outdoorblog.it/post/482513/rassegna-stampa-sportiva-prime-pagine-gazzetta-corriere-e-tuttosport-di-lunedi-22-maggio-2017 Mirko Nicolino Mirko Nicolino

I quotidiani sportivi di oggi, lunedì 22 maggio, aprono inevitabilmente con il sesto scudetto consecutivo della Juventus. “Le6end” è il titolo della Gazzetta dello Sport, che ricalca l’hashtag lanciato ieri dalla Vecchia Signora: Allegri dribbla le domande sul futuro e dà appuntamento a Cardiff, intanto anche il Real vince il campionato. In taglio basso, spazio ance agli altri sport: il Giro d’Italia con lo show a Bergamo; la MotoGP con il GP di Francia e la caduta di Rossi che fa un “regalone” a Vinales; infine il tennis con Zverev che conquista gli Internazionali d’Italia 2017.

Anche il Corriere dello Sport usa l’hashtag #Le6end: “Juve campione d’Italia, 6° titolo di fila: è record”, le parole di Agnelli, Allegri e Buffon dopo l’ingresso nella leggenda da parte dei bianconeri. Di spalla, l’editoriale di Alessandro Vocalelli: “Con Agnelli stravince l’appartenenza”. In taglio basso, gli altri verdetti della 37.a giornata di Serie A: “Il Mila è in Europa. Inter, colpo a Roma”. Tennis, la conclusione degli Internazionali di Roma: “È Zverev l’imperatore di Roma, Djokovic KO”.

“Juve 6 leggenda” è il titolo scelto da Tuttosport di lunedì 22 maggio: nell’editoriale del direttore Paolo De Paola l’Antologia di trionfi in otto lettere. Dall’altra sponda del Po, “Toro: c’è da rifare mezza squadra”: i granata sconfitti anche dal Genoa. Il Giro d’Italia: “Quintana cade, Dumoulin lo aspetta”. La MotoGP con Rossi che cade a pochi metri dal traguardo e ammette: “Sono stato stupido”.

PROSEGUI LA LETTURA

Rassegna stampa sportiva: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport di lunedì 22 maggio 2017 é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 09:41 di Monday 22 May 2017

]]>
0
Italrugby: non disturbate il conducente Mon, 22 May 2017 07:00:54 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/564300/italrugby-non-disturbate-il-conducente http://rugby1823.blogosfere.it/post/564300/italrugby-non-disturbate-il-conducente DuccioFumero DuccioFumero

KYOTO, JAPAN - MAY 10:  Conor O'Shea head coach of Italy attends a press conference after the Rugby World Cup Pool Draw at the Kyoto State Guest House on May 10, 2017 in Kyoto, Japan.  (Photo by Atsushi Tomura/Getty Images)

Un anno fa Conor O'Shea sbarcava a Milano e si presentava alla stampa. Sostituiva Jacques Brunel a ct dell'Italia e fin dalle prime frasi era chiaro che eravamo di fronte a un cambio di rotta netto. Ma ora è chiaro che è qualcosa di molto più di questo.

Negli ultimi giorni, infatti, sulla stampa è uscita la notizia di un tour mondiale del ct azzurro nelle varie federazioni per spiegare dove sta andando l'Italia. Un lavoro di diplomazia e comunicazione che di norma poco ha a che vedere con il lavoro di ct. Ma O'Shea ha la credibilità e lo stile giusto per raccontare dove sta portando il nostro rugby.

Sì, perché quello di Conor non è un semplice lavoro di allenatore, anzi, quella è la parte forse meno importante del suo lavoro. A differenza di chi l'ha preceduto, infatti, O'Shea ha un appeal diverso, ha una visione più da manager che da ct, ha una capacità comunicativa - con giocatori, staff e anche stampa - che mancava dai tempi di John Kirwan. E, come l'ex All Blacks, a differenza di chi è arrivato dopo ha ancora molta fame, sa che quello azzurro è un trampolino di lancio verso il futuro e non una comoda pensione.

Certo, in questo primo anno ci sono state delusioni, errori, scelte da affinare e altre da non fare più, ma è altrettanto certo che in questi 12 mesi la mano di O'Shea si è vista. Nella scelta dei collaboratori - mai l'Italia aveva avuto uno staff di tale qualità - e nel rapporto interno alla squadra - con un dialogo con i giocatori che mancava da troppo tempo. Non si fanno miracoli, lo ha detto e ripetuto più volte Conor e ha ragione. I problemi alla base; il gap tra l'Eccellenza e l'alto livello; i limiti delle celtiche da in punto di vista tecnico, tattico, atletico e dirigenziale; senza dimenticare i troppi limiti dirigenziali federali; sono tutti fardelli che un ct non può eliminare in un anno. Serve tempo, serve carta bianca e serve pazienza.

Sono passati 12 mesi da quando Conor O'Shea è arrivato a Milano e ha preso in mano il timone azzurro. Ora il conducente no va disturbato e va fatto lavorare. In campo, ma anche fuori. Perché Conor è diventato il volto del rugby italiano all'estero e non solo, perché ha le qualità tecniche e umane per compiere quel miracolo impossibile che è rialzare il rugby italiano dalle paludi in cui si è ficcato. Bisogna dargli carta bianca, anche come stampa e tifosi, perché O'Shea potrà sbagliare e fallire, ma dovrà farlo lui. Perché potrebbe anche non fallire.

PROSEGUI LA LETTURA

Italrugby: non disturbate il conducente é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 09:00 di Monday 22 May 2017

]]>
0
Champions Cup: Stade Français e Northampton si giocheranno l'Europa che conta Mon, 22 May 2017 06:00:15 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/564271/champions-cup-stade-francais-e-northampton-si-giocheranno-leuropa-che-conta http://rugby1823.blogosfere.it/post/564271/champions-cup-stade-francais-e-northampton-si-giocheranno-leuropa-che-conta DuccioFumero DuccioFumero

Stade Francais' Italian Number 8 Sergio Parisse celebrates with Stade Francais' Australian lock Hugh Pyle (L) after scoring their first try during the rugby union European Challenge Cup Final match between Gloucester Rugby and Stade Francais Paris at Murrayfield Stadium in Edinburgh, Scotland on May 12, 2017. / AFP PHOTO / Andy Buchanan        (Photo credit should read ANDY BUCHANAN/AFP/Getty Images)

Lo Stade Français che soffre un tempo, ma poi domina senza problemi la sfida con i Cardiff Blues; i Northampton Saints che faticano molto di più per avere la meglio di Connacht, con due mete a testa. Si sono disputati nel weekend i due match di semifinale dei playoff che danno l'ultimo posto utile nella prossima Champions Cup. A Parigi Sergio Parisse - nuovamente immenso - e compagni si sono imposti 46-21, mentre al Franklin's Gardens i Saints hanno superato Connacht 21-15.

PROSEGUI LA LETTURA

Champions Cup: Stade Français e Northampton si giocheranno l'Europa che conta é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 08:00 di Monday 22 May 2017

]]>
0
Malaga-Real Madrid 0-2 | Blancos campioni di Spagna | Video gol Sun, 21 May 2017 20:11:39 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/482487/malaga-real-madrid-0-2-blancos-campioni-di-spagna-video-gol http://www.outdoorblog.it/post/482487/malaga-real-madrid-0-2-blancos-campioni-di-spagna-video-gol Mirko Nicolino Mirko Nicolino

Malaga-Real Madrid 0-2. Il Real Madrid di Zinedine Zidane è campione di Spagna! I Blancos conquistano la Liga Spagnola 2016-2017 vincendo in trasferta contro un Malaga che non aveva ormai nulla da chiedere al campionato. Si tratta del 33° campionato vinto dal Real Madrid, che sfiderà la Juventus nella finale di Champions League il prossimo 3 giugno a Cardiff.

Le reti delle Merengues portano la firma, manco a dirlo, di Cristiano Ronaldo, che apre le marcature già al 2’, e di Karim Benzema, che bissa al 55’. Con una rete per tempo, dunque, il Real conquista la Liga nonostante la vittoria del Barcellona, che tra le mura amiche ha battuto l’Eibar per 4-2. Bastava un solo punto alle Merengues, ma alla fine è arrivato addirittura il bottino pieno.

Un risultato molto importante per Zidane, considerato che il Real Madrid non vinceva un campionato ormai dal 2012, quando sulla panchina sedeva un certo José Mourinho.

Malaga-Real Madrid 0-2 | Video gol

PROSEGUI LA LETTURA

Malaga-Real Madrid 0-2 | Blancos campioni di Spagna | Video gol é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 22:11 di Sunday 21 May 2017

]]>
0
Giro d'Italia 2017, il fair play di Dumoulin: Quintana cade e lui lo aspetta Sun, 21 May 2017 18:11:55 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/482456/giro-ditalia-2017-il-fair-play-di-dumoulin-quintana-cade-e-lui-lo-aspetta http://www.outdoorblog.it/post/482456/giro-ditalia-2017-il-fair-play-di-dumoulin-quintana-cade-e-lui-lo-aspetta Stefano Capasso Stefano Capasso

Tom Dumoulin è già nel cuore di molti appassionati di ciclismo, fin dall'exploit della Vuelta 2015 quando il successo sfumò solo nella penultima tappa. Quest'anno ha dimostrato di aver lavorato molto bene su sé stesso e di essere riuscito a crescere diventando un eccellente passista-scalatore, senza perdere le sue qualità da cronoman. La strada che porta a Milano è comunque ancora molto lunga, ma Dumoulin non è disposto a fare qualsiasi cosa pur di riuscire a vincere un grande giro.

Oggi, per esempio, avrebbe potuto approfittare di una caduta di Nairo Quintana ed invece ha chiesto ai suoi compagni di squadra di "aspettare" il colombiano: "È stata davvero una tappa pazza, anche se per noi della Sunweb è andata bene così, perché non abbiamo dovuto faticare troppo. Però non abbiamo avuto attimi di pausa perché quando è andata via la fuga c'è stata la Orica che ha imposto un grande ritmo per inseguire. La caduta di Quintana? Era giusto rallentare per aspettare Nairo, non mi piace guadagnare terreno nei momenti di diffcoltà degli avversari, per questo ho fatto rallentare i miei compagni".

PROSEGUI LA LETTURA

Giro d'Italia 2017, il fair play di Dumoulin: Quintana cade e lui lo aspetta é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 20:11 di Sunday 21 May 2017

]]>
0
Beach Volley: Lupo-Nicolai di bronzo a Rio de Janeiro 2017 Sun, 21 May 2017 17:32:05 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/482476/beach-volley-lupo-nicolai-di-bronzo-a-rio-de-janeiro-2017 http://www.outdoorblog.it/post/482476/beach-volley-lupo-nicolai-di-bronzo-a-rio-de-janeiro-2017 Lucia Resta Lucia Resta

Daniele Lupo e Paolo Nicolai hanno ottenuto oggi il loro secondo podio stagionale: dopo il secondo posto guadagnato al torneo di Xiamen, oggi si sono piazzati sul terzo gradino al World Tour 4 Stars di Rio de Janeiro, lì dove nove mesi fa si sono laureati vice-campioni olimpici.

La coppia azzurra ha avuto un ruolino di marcia impeccabile fino alle semifinali, ottenendo successi importanti come la vittoria per 2-1 (14-21, 21-14, 15-12) sui canadesi Pedlow-Schachter negli ottavi di finale e il successo per 2-1 (20-22, 21-16, 15-11) nei quarti di finale contro i padroni di casa Alvaro Filho-Saymon.

In semifinale i due ragazzi allenato da Matteo Varnier si sono però scontrati con i polacchi Losiak-Kantor e hanno perso 2-0 (21-19, 21-19). Gli azzurri dell’Aeronautica Militare hanno avuto la possibilità di salire comunque sul podio disputando la finalina per il terzo posto e l’hanno vinta contro gli americani Brunner-Patterson in tre set: dopo aver vinto agevolmente il primo set per 21-15, Daniele e Paolo hanno ceduto il secondo parziale ai vantaggi 24-26, ma sono poi tornati padroni del gioco nel tie-break che hanno conquistato per 15-11. L’oro è andato ai brasiliani campioni olimpici Alison-Bruno che hanno battuto in finale Losiak-Kantor 23-25, 21-12.

Per quanto riguarda gli altri azzurri, Alex Ranghieri e Adrian Carambula si sono piazzati al nono posto, perdendo contro gli americani Crabb Ta-Gibb per 2-0 (21-17, 25-23) dopo una bella vittoria contro i cubani Gonzalez-Nivaldo per 2-0 (21-16, 23-21).

Male le ragazze con Marta Menegatti e Becky Perry che si sono classificate solo al diciassettesimo posto in seguito alla netta sconfitta per 2-0 (21-17, 21-12) contro le americane Claes-Hughes.

Foto © FIVB

PROSEGUI LA LETTURA

Beach Volley: Lupo-Nicolai di bronzo a Rio de Janeiro 2017 é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 19:32 di Sunday 21 May 2017

]]>
0
Alexander Zverev, il dominatore di Roma, da domani è in top 10 Sun, 21 May 2017 17:05:22 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/482457/alexander-zverev-il-dominatore-di-roma-da-domani-e-in-top-10 http://www.outdoorblog.it/post/482457/alexander-zverev-il-dominatore-di-roma-da-domani-e-in-top-10 Lucia Resta Lucia Resta

Gli Internazionali BNL d’Italia 2017 si sono conclusi con la consacrazione del nuovo fenomeno del tennis mondiale: Alexander Zverev ha vinto la 74esima edizione vincendo la gran parte dei match giocati, inclusa la finale contro il numero 2 del mondo Novak Djokovic, con quella facilità (apparente) che di solito caratterizza i grandi campioni.

Il giovane tedesco di origini russe è arrivato a Roma da testa di serie numero 16 e da numero 17 del ranking ATP e ne esce non solo da vincitore, anzi quasi da dominatore, ma anche da top-ten. Da domani, infatti, quando sarà stilata la nuova classifica, Zverev sarà il numero 10 del mondo e questo un dato importante in vista del Roland Garros che è ormai alle porte.

Infatti, se soltanto Roger Federer rinuncerà ai French Open, vuol dire che Zverev sarà testa di serie numero 9 e resterà fuori dalle prime otto (a meno che non si ritiri qualcun altro): questo significa che agli ottavi potrebbe già ritrovarsi in un big match e fare fuori uno dei “big”. Per lui il Roland Garros sarà un altro banco di prova importantissimo, ma non avrà troppa pressione addosso perché in fondo, nonostante il trionfo romano, non è la terra la sua superficie preferita e la pressione sarà su altri, sui primissimi del ranking, i vari Djokovic, Murray, Nadal e Wawrinka, che hanno punti pesanti da difendere.

Intanto Zverev avrà qualche giorno per godersi il suo primo Masters 1000 conquistato a soli 20 anni, ma con la sicurezza di un veterano. Djokovic, che ieri dopo la vittoria in semifinale contro Thiem ha detto che Zverev ancora dovrà faticare per arrivare al numero 1, oggi lo ha abbracciato vicino alla rete e gli ha detto che questa vittoria è certamente la prima di una lunghissima serie.

Anche Zverev ha avuto belle parole per Djokovic durante la premiazione e ha detto:

“Vincere qua è sarà uno dei ricordi più belli della mia carriera. Giocare una finale contro Djokovic è stato un onore”

Poi rivolgendosi a Nole ha detto:

“Sono sicuro che a Parigi sarai uno dei favoriti anche se non sei riuscito a vincere oggi”

Djokovic ha poi confermato in conferenza stampa di aver deciso di affidarsi ad André Agassi come nuovo allenatore.

PROSEGUI LA LETTURA

Alexander Zverev, il dominatore di Roma, da domani è in top 10 é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 19:05 di Sunday 21 May 2017

]]>
0
Buffon: "Scritte pagine della storia" [VIDEO] Sun, 21 May 2017 17:00:09 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/482451/buffon-scritte-pagine-della-storia-video http://www.outdoorblog.it/post/482451/buffon-scritte-pagine-della-storia-video Mirko Nicolino Mirko Nicolino

Gianluigi Buffon, capitano della Juventus, ha commentato a caldo la conquista del sesto scudetto consecutivo. Raggiunto da Gianni Balzarini di Premium Sport, il numero uno bianconero ha celebrato la grande stagione della Vecchia Signora, che ha già messo in carniere due trofei, ma deve ancora giocarsi quello più importante, ossia la finale di Champions League a Cardiff.

"Abbiamo scritto delle belle pagine che entrano nel libro della storia del calcio. Vincere non è mai facile: al di là delle parole che si dicono - sottolinea Buffon - , stare in alto è sempre sinonimo di sacrificio e abnegazione da parte di tutti. Se si vuole vincere le gare bisogna sempre avere la testa e le gambe giuste".
I tifosi lo hanno acclamato prima, durante e dopo la partita col Crotone. In curva è stato anche esposto uno striscione con il quale i supporters della Juventus hanno chiesto la consegna del Pallone d’Oro a SuperGigi, che sull’argomento glissa. "Pallone d'Oro? Se me lo meriterò mi farà piacere, ma io regali non ne voglio", conclude.

2006/2007 - 2016/2017. 10 anni esatti. Come i 10 scudetti che ho vinto. Sempre in bianco e nero. È un po' un cerchio che si chiude in questo campionato incredibile. In tanti hanno parlato di vittoria annunciata. Non sono d'accordo. Siamo ripartiti da zero. Ci siamo rimessi in discussione. Abbiamo lottato e vinto. Nessuno ci ha regalato nulla. Ogni avversario con noi si è impegnato al massimo. Tanti hanno tifato contro. È normale: i più forti sono sempre antipatici. Ma io mi tengo l'antipatia e lascio agli altri la contemplazione dell'impresa che questa squadra è riuscita a costruire: tre coppe italia di seguito, sei scudetti consecutivi e una finale di Champions ancora da giocare. Un anno da ricordare. Senza mai dimenticare chi siamo: la Juventus. #Finoallafine #Le6end

Un post condiviso da Gianluigi Buffon (@gianluigibuffon) in data:


PROSEGUI LA LETTURA

Buffon: "Scritte pagine della storia" [VIDEO] é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 19:00 di Sunday 21 May 2017

]]>
0
Eccellenza: Rovigo bissa e va in finale Sun, 21 May 2017 16:51:45 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/564277/eccellenza-rovigo-bissa-e-va-in-finale http://rugby1823.blogosfere.it/post/564277/eccellenza-rovigo-bissa-e-va-in-finale DuccioFumero DuccioFumero

padova-rovigo.png

Inizio di marca rossoblù, che però non punge e la prima fiammata è del Petrarca al 9', con prima Menniti-Ippolito a fare il break, mentre è Conforti ad arrivare a un passo della meta, ma commette in avanti. Al 15' la possibile svolta. Attacco Rovigo, palla che si sposta a sinistra, arriva al largo a Momberg che schiaccia, ma l'ultimo passaggio è in avanti e nulla di fatto. Meta che, però, arriva due minuti dopo con Denis Majstorovic che regala i primi punti a Rovigo, che così allunga ancora di più dopo il netto successo all'andata. Un po' di nervosismo in campo, con le due squadre che tentano di sfondare, ma non trovano il break vincente. Al 34' un fallo in ruck manda Basson sulla piazzola e 10-0 Rovigo. Partita finita per Ferraro - e probabilmente per Padova - al 39', quando Rossetto scatena una rissa, ma è il tallonatore nero a colpire vigliaccamente da dietro Parker che finisce ko. Giallo per Rossetto, rosso per Ferraro e Petrarca che chiude il primo tempo in 13 e giocherà tutta la ripresa in inferiorità.

Prova a reagire il Petrarca Padova nella ripresa e dopo cinque minuti è Conforti a schiacciare e a dare i primi punti per i padroni di casa. Ma è solo una fiammata, perché subito dopo i neri provano nuovamente a sfondare, ma perdono l'ennesimo pallone, ovale raccolto da Rodriguez, 80 metri di corsa e meta per i rossoblù che richiudono il discorso. E nuovo patatrac Padova al 52'. Touche in difesa, palla troppo lunga, la raccoglie Momberg che ringrazia e schiaccia e terza meta per gli ospiti a una meta dalla finale matematica, se ancora servisse una certezza su chi andrà a sfidare Calvisano settimana prossima. Prima della fine c'è tempo per un po' di gloria per Niccolò Fadalti, che ruba palla vicino alla propria area di meta, corre e schiaccia tra i pali, e per il piazzato di Basson.

PETRARCA PADOVA - ROVIGO
Domenica 21 maggio, ore 17.00 - Stadio Plebiscito, Padova
Petrarca: Menniti-Ippolito; Fadalti, Benettin (14’ st. Bettin), Favaro, Rossi; Nikora, Su’a (12’ st. Francescato E.); Afualo (20’-28’ pt. Saccardo, 28’-30’ pt. Targa, 1’ st. Saccardo), Nostran (39’ pt.-1’ st. Delfino), Conforti (cap, 20’ st. Belluco); Salvetti (13’ st. Targa), Michieletto; Rossetto, Ferraro, Scarsini (1’ st. Irving)
Rovigo: Basson; Barion, Majstorovic (20’ st. Biffi), McCann, Torres-Giliberti (9’-14’ pt. Biffi); Rodriguez (13’ st. Mantelli), Chillon Alb. (26’ st. Loro); De Marchi An., Lubian Ed., Ruffolo (cap); Parker (39’ pt.-1’ st. Cicchinelli, 24’ st. Ortis), Boggiani; Iacob (13’ st. Bordonaro), Momberg (14’ st. Cadorini), Muccignat (13’ st. Baldoni)
Arbitro: Schipani
Marcatori: p.t. 16’ m. Majstorovic tr. Basson (0-7); 33’ cp. Basson (0-10); s.t. 5’ m. Nostran (5-10); 7’ m. Rodriguez (5-15); 14’ m. Momberg tr. Basson (5-22); 34’ m. Fadalti tr. Fadalti (12-22); 39’ cp. Basson (12-25); 40’ drop Basson (12-28)
Cartellini: 38’ pt. giallo Rossetto (Petrarca Padova), rosso Ferraro (Petrarca Padova)

Foto - Massimiliano Sandri

PROSEGUI LA LETTURA

Eccellenza: Rovigo bissa e va in finale é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 18:51 di Sunday 21 May 2017

]]>
0
Video gol: Juventus-Crotone 3-0 | Serie A | 21 Maggio 2017 Sun, 21 May 2017 16:48:00 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/482356/video-gol-juventus-crotone-3-0-serie-a-21-maggio-2017 http://www.outdoorblog.it/post/482356/video-gol-juventus-crotone-3-0-serie-a-21-maggio-2017 Stefano Capasso Stefano Capasso

PROSEGUI LA LETTURA

Video gol: Juventus-Crotone 3-0 | Serie A | 21 Maggio 2017 é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 18:48 di Sunday 21 May 2017

]]> 0 Serie A: festa Medicei, Firenze è in Eccellenza Sun, 21 May 2017 16:44:45 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/564291/serie-a-festa-medicei-firenze-e-in-eccellenza http://rugby1823.blogosfere.it/post/564291/serie-a-festa-medicei-firenze-e-in-eccellenza DuccioFumero DuccioFumero

medicei-laquila.png

Vince Firenze e vola in Eccellenza. I Medicei di Pasquale Presutti dominano la sfida di Parma contro L'Aquila, vanno in meta due volte dopo pochi minuti creando subito il gap decisivo. Non riescono a reagire gli abruzzesi, nonostante a metà primo tempo cerchino di creare più gioco e nel finale di tempo Cerioni segna la terza meta e Firenze chiude il primo tempo sul 22-0.

A inizio ripresa allunga nuovamente il XV toscano, mentre L'Aquila trova i primi punti al 48' con la prima meta della partita. Pochi minuti e i neroverdi vanno nuovamente in meta, ma l'illusione di poter riaprire i giochi dura poco. Seppur maggiormente in difficoltà, infatti, i Medicei si affidano al piede, marcano altri punti e chiudono la pratica sul 38-14 e vanno in Eccellenza.

Parte a spron battuto la squadra guidata da Presutti che al 2’ sblocca il risultato con una incursione laterale di Citi che supera le maglie neroverdi per andare in meta solitaria. E’ sempre dal lato destro offensivo che arrivano le migliori azioni dei Medicei che trovano la seconda meta cinque minuti più tardi con Furia per il momentaneo 12-0. L’Aquila prova la reazione e va ad un passo dalla meta con un’azione corale che viene stoppata a due metri dalla linea di fondo avversaria. I neroverdi non riescono ad imporre il proprio gioco e, approfittando del ritmo non elevato nella fase finale del primo tempo, I Medicei vanno in meta per la terza volta con Cerioni che supera senza troppi affanni la difesa avversaria. Chiude la prima frazione un calcio piazzato di Newton che porta il parziale sul 22-0.

La ripresa inizia come il primo tempo con I medicei che vanno subito in meta con Boccardo sul lato sinistro difensivo de L’Aquila, tallone d’achille della formazione neroverde da dove sono arrivate tre delle quattro mete realizzate. Gli aquilani riescono ad accorciare le distanze al minuto 46 con la meta tecnica che premia le offensive del XV di Troiani che va sul momentaneo 29-7. Il magic moment dei neroverdi continua e sempre da una mischia arriva la seconda meta con Basha trasformata da Cozzi per il 29-14 a venti minuti dalla fine. I Medicei riescono a reggere l’urto degli avversari e con i calci di Newton e il drop di Taddei last minute si portano sul 38-14 e conquistano la promozione in Eccellenza.

PROSEGUI LA LETTURA

Serie A: festa Medicei, Firenze è in Eccellenza é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 18:44 di Sunday 21 May 2017

]]>
0